Lorenzin 140810175302
ALLARME 10 Ottobre Ott 2014 1750 10 ottobre 2014

Ebola, vertice Ue su sicurezza aeroporti il 16 ottobre

Lorenzin: «Check a chi arriva dall'Africa». L'Europa pensa all'invio di militari.

  • ...

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Il 16 ottobre è stato fisato a Bruxelles un vertice tra gli Stati membri per «valutare nuovi e ulteriori sistemi di sicurezza negli aeroporti» per fronteggiare l'emergenza legata al virus Ebola. A darne notizia è stata il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in un'intervista all'ANSA. La riunione è stata convocata su richiesta italiana.
ANALISI SELLE PROCEDURE DI CONTROLLO. Lorenzin, in qualità di presidente di turno nell'ambito del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea e il Commissario europeo alla salute pubblica, Tonio Borg - come si è successivamente appreso da un comunicato del dicastero - «hanno inviato una lettera a firma congiunta ai ministri della Salute degli Stati membri Ue per convocare una riunione straordinaria del Consiglio che si terrà a Bruxelles il prossimo 16 ottobre alle 11.00».
Obiettivo dell'incontro è fare il punto sull'epidemia di Ebola e, in particolare, discutere delle procedure di controllo negli aeroporti di ingresso sul territorio Ue con voli diretti provenienti dalle aree affette dal virus. Lo scopo è di incrementare ulteriormente la capacità di risposta all'epidemia in corso e ridurre ulteriormente il rischio di diffusione in Europa. La convocazione dell'incontro, ha sottolineato il ministero, «fa seguito a quanto già discusso durante la riunione informale dei ministri della Salute degli Stati membri che, sotto la presidenza del ministro Lorenzin, si è tenuta a Milano lo scorso 22 e 23 settembre».
CHECK E TRACCIABILITÀ DEI PASSEGGERI PROVENIENTI DALL'AFRICA. In particolare è previsto che siano due le misure oggetto del vertice: «Check per i passeggeri in partenza dagli aeroporti del West Africa» e un sistema «per la tracciabilità dei passeggeri che partono dall'Africa occidentale con voli non diretti per l'Europa», ha speigato il ministro della Salute italiano.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso