RIVELAZIONE 13 Ottobre Ott 2014 0800 13 ottobre 2014

Adolf Hitler ed Eva Braun «facevano sesso vestiti»

Lo scrittore Martin Amis: «Il führer era paranoico e ossessionato dall'igiene».

  • ...

Adolf Hitler era tanto paranoico e ossessivo compulsivo nei confronti dell'igiene da non riuscire ad avere una relazione sessuale normale.
Il führer ed Eva Braun (foto) «facevano sesso senza neanche toccarsi. Senza levarsi i vestiti di dosso».
Secondo quanto ricostruito dallo scrittore britannico Martin Amis, pare che il cancelliere del terzo Reich fosse in grado di raggiungere l'orgasmo soltanto quando la compagna (e nell'ultimo giorno della sua vita, moglie) si alzava la gonna, mostrandole le gambe da lontano.
TOVAGLIOLI NELLE MUTANDE. E addirittura Martin Amis ha raccontato che era disposto ad avvicinarsi oltre la «distanza di sicurezza» soltanto quando poteva proteggersi inserendo nelle mutande tovaglioli puliti.
A conferma di quanto fosse poco adatto al sesso, c'è anche la testimonianza di sua nipote Angelika Raubal, figlia della sorellastra Angela con cui si dice avesse un rapporto incestuoso.
Martin Amis durante la presentazione del suo ultimo romanzo The zone of interest, si è interrogato sulla sessualità di Adolf Hitler, cercando di capire il suo atteggiamento.
«VUOTO O PRIVO DI SENTIMENTI». «Dire che fosse gay o borghese represso è troppo facile per trovare una spiegazione alla sua ostilità verso il sesso con una donna», ha scritto. «In realtà era un uomo vuoto. Privo di sentimenti. Era semplicemente un folle senza quid. Non voglio essere riduttivo, semplicista o frivolo, ma sono convinto che se nessuno ha mai capito Hitler è perché il suo atteggiamento nei confronti del sesso non è mai stato analizzato nel modo giusto. Hitler era vuoto e privo di sentimenti. E il sesso è il modo migliore per capire gli altri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati