Polizia Ferguson 140819120654
PROTESTE 14 Ottobre Ott 2014 0636 14 ottobre 2014

Ancora scontri a Ferguson, 50 arresti

Continuano le manifestazioni nella cittadina americana. In manette anche l'attivista Cornell West.

  • ...

Mezzi blindati in dotazione alla polizia di Ferguson.

Almeno 50 persone sono state arrestate durante le proteste a Ferguson, nel Missouri, contro le violenze della polizia e per l'uccisione di Michael Brown, il 18enne nero ucciso da un agente. Tra gli arrestati anche il noto attivista Cornell West, fermato mentre guidava il corteo alla stazione di polizia. Gli agenti in tenuta antisommossa si sono allineati davanti all'edificio e gli arresti sono stati effettuati quando i manifestanti hanno cercato di oltrepassarli.
CHIESTA L'INCRIMINAZIONE DI WILSON. La manifestazione è stata organizzata nell'ambito dei quattro giorni di eventi del cosiddetto "Ottobre di Ferguson" per chiedere la fine delle violenze della polizia.
I manifestanti hanno anche protestato per chiedere l'incriminazione del poliziotto Darren Wilson che lo scorso 9 agosto sparò e uccise Michael Brown.
TRIBUTO A MYERS. Il Grand Giurì non ha ancora deciso sulle accuse e questo ritardo ha provocato la rabbia dei cittadini. Durante la marcia di protesta sono stati letti i nomi delle persone uccise dalla polizia negli Usa, tra cui il 18enne nero Venderrit Myers Jr, ammazzato il 9 ottobre a St. Louis. La polizia sostiene che Myers ha sparato per primo, ma nelle indagini in corso si sta cercando di stabilire perché il giovane è stato ferito a morte da 18 colpi di pistola. Davanti alla stazione di polizia, un manifestante ha disegnato con il gesso la sagoma di un uomo: gli organizzatori hanno detto che si trattava di «un memoriale per il corpo di Michael Brown», rimasto sull'asfalto per oltre 4 ore prima di essere rimosso.

Correlati

Potresti esserti perso