Controllo Liquori Cinesi 141014190054
OPERAZIONE 14 Ottobre Ott 2014 1903 14 ottobre 2014

Insetti nel cibo, 18 denunce tra ristoranti cinesi

Blatte, formiche e zecche in cucina. E liquori di vario tipo spacciati per grappa.

  • ...

Un momento dei controlli effettuati dagli uomini del comando regionale pugliese della Forestale che hanno sequestrato circa 2mila bottiglie di liquori cinesi venduti come grappa.

Utilizzavano alcol, acqua, zucchero e aromi al ginseng, riso, prugna, rosa e bambù come base per alcuni liquori cinesi venduti come grappa, e il loro ristorante era infestato da blatte, formiche e zecche.
Sono 18 le persone denunciate da agenti del corpo forestale dello Stato per frode in commercio, detenzione e somministrazione di prodotti alimentari pericolosi per la salute pubblica e detenzione di alimenti insudiciati e invasi da parassiti utilizzati nella preparazione delle pietanze, dopo la perquisizione di 50 aziende cinesi su tutto il territorio pugliese.
SEQUESTRATE 2 MILA BOTTIGLIE. Gli uomini del comando regionale pugliese della Forestale - informa una nota - hanno sequestrato circa 2 mila bottiglie di liquori cinesi venduti come grappa, oltre a un ingente quantitativo di vari prodotti alimentari scaduti, privi di tracciabilità e con etichettatura non italiana.
Tra questi, carne di maiale, di anatra, di bovino, di pollo nero, pesce, salami, formaggi, pasta fresca, frutta secca, farina e funghi secchi. In un ristorante cinese di Trani tutti i locali si presentavano in condizioni igienico sanitarie scadenti, con le pareti e il pavimento sporchi, mentre i prodotti alimentari erano invasi da insetti.

Correlati

Potresti esserti perso