Turchia Isis 140913211534
MINACCIA 17 Ottobre Ott 2014 1610 17 ottobre 2014

Isis, il sostegno di al Qaeda: «Colpire gli Usa»

Supporto ai combattenti presenti in Iraq e Siria. E lo Stato islamico ha tre Mig.

  • ...

Miliziani dell'Isis.

Il ramo yemenita-saudita di al Qaeda, l'Aqap, ha espresso sostegno per i «combattenti in Iraq e Siria» bombardati dalla Coalizione anti-Isis.
Il netowrk del terrore ha, quindi, invitato ad attaccare «l'America economicamente e militarmente», perché è Washington «l'ispiratore della nuova campagna militare».
PRIMO APERTO SOSTEGNO. È la prima volta che al Qaeda dichiara aperto sostegno ai combattenti anti-Coalizione, e dunque indirettamente all'Isis. Al Zawahri ha sconfessato mesi fa il gruppo guidato da al Baghdadi, ma settimana dopo settimana, le cellule e le formazioni armate jihadiste hanno abbracciato la bandiera nera dello Stato islamico.
RIVALITÀ TRA LEADER. L'apertura della 'costola' indiana dell'organizzazione, annunciata da Ayman al Zawahri in un recente video dopo un lungo silenzio, è apparsa a molti osservatori un tentativo di depotenziare il crescente successo, anche mediatico, dell'Isis. Sin dalla morte di Osama Bin Laden, in ogni caso, sono emerse crescenti rivalità tra i vari leader del network del terrore.
Nelle stesse ore, l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria ha riferito che lo Stato islamico è in possesso di tre caccia Mig catturati all'aviazione siriana a Est di Aleppo e in volo a bassa quota nel Nord della Siria.

Correlati

Potresti esserti perso