Polizia Israeliana 130520131604
ATTENTATO 22 Ottobre Ott 2014 1930 22 ottobre 2014

Gerusalemme, auto investe i passanti: morta una bimba

Numerosi feriti. L'autista, membro di Hamas, è morto. Torna l'incubo terrorismo.

  • ...

Un'auto della polizia israeliana.

Una bambina è morta e altre sette persone sono state ferite a Shufat, quartiere di Gerusalemme, a una fermata della ferrovia leggera in un investimento che la polizia sospetta possa essere stato un attentato terroristico.
Un'autovettura indicata come palestinese avrebbe investito i passanti che scendevano dal tram. Secondo le prime informazioni dei media, la persona responsabile dell'episodio è morta nella notte all'ospedale. L'uomo, Abdel Rahman a-Shaludi, di 20 anni, secondo quanto ha riferito la polizia, era stato ferito da colpi di arma da fuoco da un poliziotto mentre cercava di fuggire a piedi dopo l'attacco.
SALE LA TENSIONE. Questo tipo di attacchi è avvenuto spesso in passato a Gerusalemme per mano di nazionalisti palestinesi. Come si legge sulla Stampa, il tram leggero (voluto dall’attuale sindaco Nir Barkat) è divenuto l’obiettivo di sabotaggi e attacchi da parte di quei palestinesi che lo considerano un simbolo dell’unificazione della città sotto il governo dello Stato ebraico.
Nelle ultime settimane, inoltre, i quartieri arabi di Gerusalemme Est sono stati teatro di crescenti proteste palestinesi, che hanno portato a duri scontri con la polizia israeliana sulla Spianata delle Moschee.
IL MESSAGGIO DEGLI USA. «Gli Stati Uniti condannano con forza l'attacco compiuto a Gerusalemme», ha detto la portavoce del dipartimento di Stato, Jennifer Psaki. «Esprimiamo le nostre profonde condoglianze alla famiglia della bambina, una cittadina americana secondo quanto riferito, uccisa nell'attentato e preghiamo per il pieno recupero dei feriti», ha aggiunto.
«Esortiamo inoltre tutte le parti a mantenere la calma ed evitare una escalation della tensione a causa di questo attentato», ha concluso.
I RISCHI PER LA STABILITÀ. Dopo l'azione, i servizi di sicurezza israeliani si chiedono se a-Shaludi sia stato inviato in missione da Hamas o se, come appare più probabile, abbia agito di propria iniziativa. Il rischio, hanno detto i responsabili della polizia a Netanyahu, è che dopo mesi di estese violenze a Gerusalemme, la situazione rischi di degenerare. Per questa ragione il premier ha ordinato l'invio di rinforzi e anche il ricorso a sistemi tecnologici sofisticati di protezione, fra cui il monitoraggio dei tram con telecamere appostate su uno zeppelin per prevenire nuovi attacchi palestinesi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso