Attentatore Ottawa 141023093229
TERRORE 22 Ottobre Ott 2014 2300 22 ottobre 2014

Ottawa, il killer un canadese «convertito all'Islam»

Identificato l'attentatore: è Michael Zehaf-Bibeau, 32enne originario del Quebec. L'Isis pubblica una sua foto su Twitter. La polizia: «Ha agito da solo».

  • ...

La polizia ha identificato l'uomo che mercoledì 22 ottobre ha aperto il fuoco davanti al parlamento canadese di Ottawa, uccidendo un soldato. Secondo quanto hanno riferito i media canadesi e americani, si chiamava Michael Zehaf-Bibeau ed era un cittadino canadese di 32 anni originario del Quebec, che si era convertito all'Islam
ISIS PUBBLICA SU TWITTER LA FOTO DEL KILLER. Secondo alcuni siti americani, appena diffuso il nome di Zehaf-Bibeau su alcuni social media si è speculato su una presunta origine algerina dell'uomo. Ma al momento non vi è alcuna conferma di questo tipo.
L'account Twitter Islamic state, invece, ha pubblicato quella che sarebbe la foto del killer rimasto ucciso: si vede un giovane con i capelli lunghi e neri (così lo sparatore era stato descritto fin dalle prime testimonianze) con una parte del viso coperta da una kefiah, mentre imbraccia un fucile.
L'autenticità dell'immagine non è stata confermata.



Sempre secondo quanto si legge su alcuni siti, Islamic state sarebbe lo stesso account Twitter seguito da Martin Couture-Rouleau, il giovane fanatico dell'Islam che ha ucciso un altro soldato canadese investendolo con l'auto. Il nome di Zehaf-Bibeau sarebbe nella banca dati criminale della polizia di Montreal.
AVEVA PRECEDENTI PENALI. L'uomo aveva precedenti penali sia in Quebec sia in British Columbia: documenti giudiziari ottenuti dall'emittente Cbc news indicano infatti che Zehaf-Bibeau era stato condannato in passato in Quebec a 60 giorni di reclusione per possesso di stupefacenti (nel 2004). Mentre più di recente, nel 2011, aveva scontato un altro giorno di prigione, questa volta in British Columbia, per minacce durante una rapina a Vancouver. Secondo documenti di un tribunale del Quebec risalenti al 2004, Zehaf-Bibeau viveva all'epoca a Montreal, dove tuttora tuttora sua madre - Susan Bibeau - che è dipendente del governo federale. Sempre secondo la Cbc News, l'uomo è cresciuto a Laval, a nord di Montreal.
PASSAPORTO CONFISCATO. I media canadesi hanno confermato inoltre che i servizi segreti gli avevano confiscato a luglio il passaporto, considerandolo dopo la conversione «un viaggiatore ad alto rischio».

Correlati

Potresti esserti perso