Valdimir Putin 130606122103
CREMLINO 24 Ottobre Ott 2014 1627 24 ottobre 2014

Ucraina, Putin: «Yanukovich fuggito con il nostro aiuto»

Il presidente russo: «Kiev non vuole risolvere pacificamente la crisi a Su Est».

  • ...

Vladimir Putin.

Mosca ha aiutato il deposto presidente ucraino Viktor Yanukovich a rifugiarsi in Russia a febbraio, andando prima da Kharkiv in Crimea e poi nella regione russa di Rostov sul Don. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin in una conferenza a Sochi, precisando che Yanukovich ha chiesto al Cremlino di essere aiutato.
ACCUSE A KIEV. Secondo Putin «Kiev non mostra di voler risolvere attraverso il dialogo il problema del Sud Est», dove da aprile è in corso un conflitto tra le truppe ucraine e i miliziani separatisti. L'uso della forza, ha aggiunto, «porta a un vicolo cieco».
«Se vuole mantenere la propria integrità territoriale, l'Ucraina deve mettere fine al conflitto nel Sud-est e dialogare», ha aggiunto minaccioso, sfruttando l'unica leva che gli rimane, assieme al gas, per condizionare un Paese dove ormai ha perso ogni influenza diretta.
BENZINA SUL FUOCO DELLE ELEZIONI. Dichiarazioni che incendieranno ulteriormente il clima nazionalista delle elezioni in programma tra due giorni , quando 34 milioni di aventi diritto saranno chiamati a votare in circa 34 mila seggi, di cui 112 in 72 Paesi (quattro in Italia). Niente urne invece in Crimea, annessa in marzo da Mosca, e nelle zone controllate dai ribelli filorussi nelle regioni di Donetsk e Lugansk, dove sono state convocate autonome elezioni presidenziali e parlamentari per il 2 novembre, in un gesto di sfida a Kiev. Almeno 26 seggi sui 450 previsti non saranno quindi assegnati.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso