Professoressa Sesso Alunno 141024154220
SCANDALO 24 Ottobre Ott 2014 1542 24 ottobre 2014

Vicenza, sesso con un 16enne per motivarlo negli studi

Una insegnante di 31 anni è stata trovata sotto la doccia con il ragazzo.

  • ...

Colta in flagrante, la donna è stata licenziata dalla cooperativa dove lavorava.

Per alcuni adolescenti la voglia di studiare è molto bassa e, a volte, ha bisogno di alcuni incentivi per essere risvegliata. Piccole ricompense, come l'aumento della paghetta o il cellulare di ultima generazione, sono gli stratagemmi più utilizzati dai genitori. In provincia di Vicenza, una giovane insegnante di ripetizioni private si è spinta molto più in là per cercare di convincere l'allievo a impegnarsi negli studi. La donna, 31 anni, offriva infatti «incentivi sessuali» a un 16enne, pretendendo in cambio che ottenesse buoni voti a scuola.
BECCATI DAL PADRE DELLO STUDENTE. Tutto era iniziato quando la donna si era accorta che il ragazzo aveva una cotta per lei; invece di prendere le distanze, ha pensato di sfruttare questa infatuazione per raggiungere il suo scopo. I rapporti sessuali erano continuati regolarmente fino a che, ad agosto, il padre del giovane era rientrato a casa prima del previsto, trovando il figlio Paolo sotto la doccia insieme all'insegnante. Una volta scoppiato il caso, la donna è stata licenziata dalla cooperativa per cui lavorava. La denuncia, invece, è stata evitata grazie all'intervento di mediazione del parroco del paese tra la famiglia del ragazzo e la 31enne.
«PRIMA AVEVA 4, POI HA PRESO 7». La donna, occhi azzurri e lunghi capelli biondi, si è difesa in un'intervista al Giornale, sostenendo che il 16enne ha fatto tutto in modo consenziente. «Non l'ho costretto a fare nulla», ha dichiarato, «Ha la maturità di un 20enne. Ho trovato la maniera giusta per farlo studiare con profitto. Prima aveva 4, poi ha preso 7». Lisa, questo il suo nome, si è mostrata molto preoccupata per il suo futuro: «Con la laurea in psicologia non è facile trovare lavoro qui», ha ammesso la donna, che non si è mai iscritta all'albo di categoria. «Con quello che è successo, poi... Credo che lascerò l'Italia, sto cercando contatti a Londra e a Berlino. Mi va bene tutto, anche fare la cameriera».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso