Roma Donna Bimbi 141027195450
TRAGEDIA 28 Ottobre Ott 2014 1148 28 ottobre 2014

Bambini uccisi a Roma, Hiba si è difesa dalla madre

Le mani nude contro la furia della madre. Ora è in coma farmacologico.

  • ...

Roma: ris all'interno dell'abitazione dove sono stati trovati morti una mamma e i suoi due figli (27 ottobre 2014).

È ancora viva, ma in gravissime condizioni. La piccola Hiba, cinque anni, si è difesa dalla furia omicida della madre, che ha cercato di uccidere lei, e ha tolto la vita ai suoi fratellini, in un palazzo occupato a Roma.
La lotta di Hiba è emersa dalle ferite alle mani, unica difesa contro il coltello brandito dalla mamma. La bambina si trova in coma farmacologico ed è stata sottoposta a un intervento per la ricostruzione della trachea. Ha anche molte botte sulla testa e sul volto.
I MISTERI NEL PALAZZO. Il punto di domanda però rimane ancora sulla dinamica dei fatti. Perché il delitto è avvenuto nel cuore della notte, e agli inquirenti sembra strano che delle 35 famiglie che abitano nel palazzo occupato, nessuno si sia accorto di niente.
Inoltre, i corpi sono stati trovate alle due di pomeriggio del 27 ottobre, circa sette ore dopo il momento in cui fatti sarebbero avvenuti.
STRISCIONE DEI VICINI. Intanto è arrivata la reazione dei vicini. «Tutta la comunità è solidale e colpita dal dramma accaduto. Chiediamo riserbo e rispetto per le vittime e per la Comunità stessa», è il testo di uno striscione affisso davanti al portone di ingresso del palazzo occupato nel quartiere San Giovanni di Roma.
«Siamo sconvolti», ha detto un occupante dello stabile, «non riusciamo a spiegarci una tragedia simile. La famiglia abitava qui da anni e ci sembrava molto unita». Sul marciapiede è stato posizionato un tavolo con un cero votivo e due mazzi di fiori. Accanto un biglietto che recita: «La comunità di Carlo Felice vi saluta con una ferita nel cuore immensa... Non vi dimenticheremo mai».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso