Atletico Madrid Barcellona 140517215946
GIUSTIZIA 29 Ottobre Ott 2014 1925 29 ottobre 2014

Spagna, i big di Barcellona e Real Madrid nel mirino del Fisco

Sotto la lente le società che gestiscono i diritti d'immagine di Casillas, Iniesta, Ramos e Piqué.

  • ...

Pique del Barcellona (a sinistra) contrasta Villa dell'Atletico.

Dopo Leo Messi, altri big della Liga sono finiti sotto la lente del Fisco spagnolo, che vuole vederci chiaro sui diritti d'immagine dei tanti fuoriclasse che giocano nel campionato spagnolo. Stando a quanto riportato da El Mundo, il Fisco spagnolo ha messo sotto inchiesta le tante società create per lo sfruttamento dei diritti d'immagine di numerosi campioni iberici, da Casillas a Sergio Ramos, da Iniesta a Xavi, per finire a Piqué o Xabi Alonso (oggi al Bayern).
FINO AL 15% DELL'INGAGGIO. La legge spagnola prevede che i calciatori possono percepire fino al 15% del loro ingaggio dai club attraverso i diritti d'immagine, ma questa quota ha una tassazione (30%) assai più bassa rispetto al restante 85%, che paga invece tasse del 52% (il 56% in Catalogna). Secondo il Fisco, le società create ad hoc per la gestione di questi diritti non svolgono alcuna attività reale, ma sarebbero solo delle coperture fiscali.
NESSUNA IPOTESI DI REATO. El Mundo ha precisato comunque che al momento non viene ipotizzato alcun «reato fiscale» e nella peggiore delle ipotesi i calciatori 'pizzicati' sarebbero chiamati solo a pagare la differenza (22 o 26 punti) degli ultimi quattro anni. Un giocatore del Real o del Barça, è l'esempio portato dal quotidiano spagnolo, che guadagna 6 milioni netti l'anno, sarà in pratica chiamato a sborsare un conguaglio di 1,5 milioni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso