Farmaci Illegali 141029122007
CRIMINALITÀ 29 Ottobre Ott 2014 1150 29 ottobre 2014

Traffico farmaci online, Nas: «Vale più di quello della cocaina»

Allarme del generale dei carabinieri Piccinno: «In due anni aumento esponenziale».

  • ...

Secondo l'allarme dei Nas i margini di guadagno nel traffico dei farmaci illegali è persino maggiore a quello dello smercio di cocaina.

Il traffico illegale di farmaci contraffatti online «vale più del traffico illegale di cocaina». L'allarme è stato lanciato dal generale dei Nas Cosimo Piccinno a margine della presentazione del canale dell'Ansa Salute&Benessere65+. Negli ultimi due anni, ha detto Piccinno, c'è stato «un aumento esponenziale di traffici online e furti in ospedale».
Il business, «è in continuo aumento» e garantisce margini di guadagno superiori in rapporto, ad esempio, al traffico di droghe. I più 'redditizi' sono i farmaci antitumorali: «Un chilogrammo di farmaci antitumorali monoclonali», ha affermato il generale dei Nas, «ha un costo di 8-200 milioni di euro nel mercato legale; lo stesso quantitativo venduto illegalmente garantisce un guadagno cash pari almeno alla metà di tale importo». L'interesse criminale verso tale settore è dunque crescente: un euro investito in cocaina, ha sottolineato Piccinno, ne rende infatti 16; al contrario, 60 euro impiegati in principi attivi ne rendono almeno 150 mila. Pertanto la stima è che nella filiera dei farmaci contraffatti il rapporto di investimento sia pari a un euro a 2.500.

Correlati

Potresti esserti perso