Guardia Finanza Auto 131003113300
GIUSTIZIA 30 Ottobre Ott 2014 0902 30 ottobre 2014

Lazio, arrestato il direttore dell'agenzia del Demanio

Ai domiciliari Renzo Pini, 64 anni. Contestato il reato di abuso d'ufficio per un appalto.

  • ...

Un'auto della guardia di finanza.

I militari del Nucleo speciale di polizia valutaria della guardia di finanza hanno arrestato all'alba del 30 ottobre Renzo Pini, di 64 anni, direttore regionale del Lazio dell'Agenzia del Demanio. Nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla procura di Roma sull'affidamento di un appalto, a Pini è contestato il reato di abuso d'ufficio. È stato posto ai domiciliari.
ARRESTATE OTTO PERSONE. Oltre a Pini sono state arrestate altre 8 persone: tra loro Marcello Visca, ex componente del comitato di gestione dell'Agenzia del Demanio del Lazio, più alcuni imprenditori e funzionari di banca. Per tutti è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari.
BANDO 'CONFEZIONATO'. Al centro dell'indagine dei pm Corrado Fasanelli e Maria Cristina Palaia, con tanto di video girato 'per scherzo' durante una consegna di soldi, l'aggiudicazione di un'area a piazzale Clodio, a due passi dal tribunale, da destinare a parcheggio.
Per gli inquirenti il bando dell'area che si trova alle spalle della città giudiziaria sarebbe stato 'confezionato' su misura.
PER VISCA 150 MILA EURO. Pini è accusato di abuso d'ufficio (non c'è prova che abbia preso soldi), mentre per Visca, che per l'intermediazione ricevette 150 mila euro, è stato configurato il reato di traffico di influenza illecita.
Il tutto è documentato in un video girato goliardicamente che ritrae Visca mentre riscuote il compenso. Filmato sequestrato dai finanzieri del nucleo di polizia valutaria.

Correlati

Potresti esserti perso