Effetto Serra 140909140755
CLIMA 31 Ottobre Ott 2014 1845 31 ottobre 2014

Riscaldamento globale, tutti gli allarmi negli Stati Uniti

Le agenzie Usa: «Rischi per la Nasa, gli incendi e l'aggravamento delle malattie».

  • ...

Il riscaldamento globale minaccia di modificare irreversibilmente il clima sulla Terra.

Nasa 'sott'acqua', nuovi virus, ettari di terra bruciata: sono queste le minacce inedite che il riscaldamento globale ha posto alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti, e dunque del mondo intero. L'aumento delle temperature è sul banco degli imputati dell'amministrazione Obama, con circa un migliaio di documenti diffusi da 38 agenzie federali.
LA NASA RISCHIA DI SPROFONDARE. Il global warming, secondo le indiscrezioni pubblicate dal Washington Post, espone a gravi rischi i progetti di esplorazione spaziale della Nasa, le cui strutture di lancio, comando e controllo, a partire da quella più famosa di Cape Kennedy, sono al 66% a pochi metri sul livello del mare e lungo coste esposte con crescente frequenza a inondazioni e uragani. Ma le vulnerabilità sono a tutto campo.
ETTARI BRUCIATI IN AUMENTO DEL 100% ENTRO IL 2050. Il ministero dell'Agricoltura americano ha previsto un aumento del 100% entro il 2050 del numero di ettari bruciati ogni anno a causa di incendi andati fuori controllo. Mentre il ministero della Sanità ha definito il cambiamento climatico «una delle sfide maggiori del nostro tempo» per la salute pubblica.
PREVISTO UN AGGRAVAMENTO DELLE MALATTIE. I rischi vanno dai problemi di salute provocati da ondate di caldo estremo (la maggior causa di morte legata al clima negli Stati Uniti), all'aggravarsi di malattie come la febbre del Nilo e la parassitosi nota come morbo di Chagas. Ma anche un aumento verticale delle allergie e dei casi di asma. Secondo il dipartimento della Difesa, che per primo ha pubblicato il suo rapporto sul clima, i cambiamenti in corso rappresentano una minaccia immediata per la sicurezza nazionale, al pari dell'Isis o dell'ebola. Tra i suggerimenti del Pentagono, quello di modificare le attrezzature militari nelle zone costiere, per garantire che funzionino anche in condizioni atmosferiche avverse. Ma il rapporto invita anche i militari a considerare gli effetti dei cambiamenti climatici nel mettere a punto le loro strategie nelle regioni ad alto rischio, come Medio Oriente e Africa, valutando l'impatto di fenomeni come la siccità o la scarsità di cibo, che potrebbero scatenare disordini politici.

Correlati

Potresti esserti perso