Italo Alta Velocità 140909163716
TRASPORTI 5 Novembre Nov 2014 1621 05 novembre 2014

Alta velocità, le tariffe scendono a 8,2 euro

La decisione dell'Autorità vale sia per Trenitalia, sia per Ntv. In vigore da subito per tutto il 2015.

  • ...

Ntv è l'impresa ferroviaria dei treni ad alta velocità Italo.

Scendono i pedaggi per l'uso della rete ferroviaria, fissati dall'Autorità dei Trasporti a 8,2 euro per chilometro/treno. La decisione è stata presa con una delibera pubblicata mercoledì 5 novembre. La tariffa è destinata a entrare in vigore negli ultimi due mesi del 2014 e varrà anche per il 2015.
PRIMA LA TARIFFA ERA DI 12,81 EURO. Il costo del pedaggio in precedenza era fissato a 12,81 euro per il 2014 e a 13,10 euro per il 2015. Si è trattato quindi di una riduzione del 36% nel 2014 e del 37,2% per il prossimo. «Con queste riduzioni consideriamo giusto il pedaggio che vale sia per Trenitalia, sia per Ntv», ha detto il presidente dell'Autorità Andrea Camanzi sottolineando che il nuovo pedaggio entra in vigore da mercoledì 5 novembre.
ELIA: «ORA RIVEDERE IL DEBITO». L'amministratore delegato del Gruppo Fs, Michele Mario Elia, ha commentato così la decisione dell'Autorità: «Rfi incasserà di meno e Trenitalia e Ntv pagheranno di meno, per cui dovremo allungare i tempi e rivedere la curva di restituzione del debito che andremo a contrarre e vedere quanto ci costerà». Per Rfi, ha sottolineato Elia, la riduzione del pedaggio «significa un 30% in meno. Questa differenza ci costringe a rivedere le curve di disponibilità di cassa per completare i lavori dell'Alta velocità, visto che comunque queste opere sono state già definite, come il nodo di Firenze e le barriere anti-rumore. Attività che non condizionano il servizio, ma ne completano l'operatività».

Correlati

Potresti esserti perso