Libia 141106104413
TENSIONE 6 Novembre Nov 2014 1040 06 novembre 2014

Libia: la Corte suprema scioglie il parlamento

Annullati i risultati delle elezioni del 25 giugno che avevano formato l'attuale Camera dei rappresentanti.

  • ...

Una manifestazione in Libia.

La Corte costituzionale libica ha annullato i risultati delle elezioni parlamentari del 25 giugno che hanno portato alla formazione dell'attuale Camera dei rappresentanti, sciogliendo di fatto il parlamento di Tobruk.
A comunicarlo è stata l'agenzia Lana. Il parlamento di Tobruk è riconosciuto dalla comunità internazionale.
L'Alta corte costituzionale ha accettato il ricorso presentato da parlamentari islamici del Congresso generale nazionale, l'ex parlamento, il cui mandato è scaduto, «resuscitato» dalle milizie filoislamiche che regnano a Tripoli.
Il ricorso, ha spiegato la Lana, riguardava la costituzionalità delle riunioni a Tobruk del nuovo parlamento.
SEDUTE BOICOTTATE. Secondo la Costituzione provvisoria libica, l'insediamento del parlamento dovrebbe tenersi a Tripoli e riunirsi a Bengasi. Ma le condizioni di sicurezza nelle due principali città del Paese hanno costretto i parlamentari eletti a giugno di riunirsi a Tobruk, nell'Est della Libia. Su 184 deputati della nuova Camera dei rappresentanti, 21 hanno boicottato le sedute.
Le milizie filoislamiche, raggruppate nell'operazione Alba della Libia che in agosto ha conquistato gran parte di Tripoli, hanno imposto un parlamento e un governo «paralleli» a quelli riconosciuti dalla comunità internazionale.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso