Bruti Liberati Robledo 140515212426
SCONTRO INFINITO 6 Novembre Nov 2014 1700 06 novembre 2014

Milano, Robledo: «Bruti abusò dei suoi poteri»

Contina la lotta tra i pm. Il procuratore aggiunto scrive una lettera ai colleghi: «Valuterò come tutelarmi».

  • ...

Alfredo Robledo ed Edmondo Bruti Liberati. Sullo sfondo un corridoio del tribunale di Milano.

Nuovo capitolo nell'ormai infinita lotta tra i pm milanesi Edmondo Bruti Liberati e Alfredo Robledo.
Robledo in una lettera inviata all'assemblea dei pm ha scritto che Bruti Liberati ha abusato «dei poteri riconosciutigli dalla legge».
Nel testo ha segnalato che non si possono seguire «logiche di appartenenza e di obbedienza correntizia».
«VALUTERÒ COME DIFENDERMI». E ha aggiunto che «valuterà i modi della tutela della mia funzione».
E su Bruti Liberati dice che «lo ha sbattuto all'Esecuzione».
La lettera è stata inviata mentre stava per iniziare l'assemblea dei pm di Milano convocata da Bruti Liberati, alla quale Robledo non ha partecipato, denunciando le presunte irregolarità del procuratore capo.

Correlati

Potresti esserti perso