Luogo Della Sparatoria 141107103333
VIOLENZE 7 Novembre Nov 2014 0836 07 novembre 2014

Frosinone, sparatoria in una cava: due morti

Vittime due fratelli titolari di un impianto di frantumazione a Coreno Ausonio. Ipotesi di furto.

  • ...

Il luogo della sparatoria.

Due fratelli, rispettivamente di 63 e 73 anni, sono morti e un'altra persona è rimasta ferita in modo grave in una sparatoria avvenuta in provincia di Frosinone, alle prime luci dell'alba del 7 novembre.
Gli spari si sono verificati all'interno dell'impianto di frantumazione di Coreno Ausonio, di cui le due vittime erano i titolari. I carabinieri della compagnia di Pontecorvo sono giunti sul posto per ricostruire l'accaduto.
IPOTESI DI FURTO. Forse un tentativo di furto, forse una lite per vecchi rancori finita male. Le vittime sono due fratelli, Amilcare e Giuseppe Mattei, 42 e 51 anni, titolari della 'Gpr Tirreno Marmi', una delle aziende più importanti nel territorio, dove si estrae il noto Perlato royal.
A trovare i corpi, di prima mattina, sono stati alcuni operai, appena giunti sul posto di lavoro. Poco distante, ferito in modo grave, c'era Giuseppe Di Bello, 35 anni, di Coreno Ausonio, portato prima all'ospedale di Cassino, poi trasferito in eliambulanza all'Umberto Primo di Roma, dove è in prognosi riservata.
I carabinieri del comando provinciale di Frosinone lavorano per cercare di ricostruire l'accaduto e ipotizzano che a provocare il conflitto a fuoco nella cava possa essere stato un tentativo di furto, ma non escludono neanche che alla base possano esserci vecchi contrasti tra i titolari della cava, assassinati con una pistola calibro 7.65, e l'uomo arrestato per il duplice omicidio. Al momento si tratta solo di ipotesi,

Correlati

Potresti esserti perso