Papa Francesco 141022112740
OMELIA 7 Novembre Nov 2014 1615 07 novembre 2014

Papa Francesco: «No ai cristiani mondani»

Il pontefice: «Un giorno una mancia qua, l'altro una tangente là, si arriva alla corruzione».

 

  • ...

Papa Francesco.

Papa Francesco ammonisce i «cristiani mondani».
«Un giorno una mancia qua, l'altro giorno una tangente là, a poco a poco si arriva alla corruzione». E succede anche ai «cristiani verniciati», ha osservato Bergoglio nella omelia della messa a Santa Marta, in cui ha parlato del rischio di essere «cristiani mondani», «pagani con due pennellate di cristianesimo», «abituati alla mediocrità». Questi, ha commentato Francesco, hanno mentalità mondana invece di essere «cittadini dei cieli», e sono attaccati al denaro.
«ABBANDONARE LA MEDIOCRITÀ». La riflessione di papa Francesco ha preso le mosse dalla lettera di Paolo ai filippesi, sui cristiani che si comportano da «nemici della croce di Cristo»: «Anche noi dobbiamo stare attenti a non scivolare verso quella strada di cristiani pagani, cristiani nell'apparenza. E la tentazione di abituarsi alla mediocrità, la mediocrità dei cristiani, di questi cristiani, è proprio la loro rovina, perché il cuore si intiepidisce, diventano tiepidi».
Bergoglio ha dunque suggerito di interrogarsi se si hanno «elementi di mondanità»: «Mi piace vantarmi? Mi piacciono i soldi? Mi piace l'orgoglio, la superbia? Dove ho le mie radici, cioè di dove sono cittadino? Nel cielo o sulla terra? Nel mondo o nello spirito mondano? La nostra cittadinanza è nei cieli e di là aspettiamo, come Salvatore, il Signore Gesù Cristo. E la loro? La loro sorte finale sarà la perdizione! Questi cristiani verniciati finiranno male ... Ma guardate alla fine: dove ti porta quella cittadinanza che tu hai nel tuo cuore? Quella mondana alla rovina, quella della Croce di Cristo all'incontro con Lui».

Correlati

Potresti esserti perso