METEO 11 Novembre Nov 2014 0649 11 novembre 2014

Maltempo, massima allerta in Liguria

Due morti a Leivi. Inchiesta per omicidio colposo. Chiavari allagata (ft e vd). 

  • ...

Il maltempo che sta flagellando la Liguria continua a mietere vittime. Dopo l'allagamento di Chiavari nella notte tra il 10 e 11 novembre la situazione resta critica: nella città sono esondati contemporaneamente il torrente Entella e il rio Rupinaro. Due persone sono morte a Leivi nel crollo della loro casa dopo una frana. Interrotta ancora la linea ferroviaria Litoranea. Impegnati anche 80 militari dell'esercito per aiutare nei soccorsi.

TRAGEDIA A LEIVI. Alle prime ore dell'alba era stato lanciato un nuovo allarme per due persone diperse a Leivi, sulle alture di Chiavari. Successivamente sono stati trovati i cadaveri dei coniugi Franca Iaccino e Carlo Arminise nei pressi di una casa travolta da una grande frana che si è staccata dalla collina. L'abitazione si trova vicino a quella dove nella notte erano state salvate altre due donne. L'enorme quantità di fango e detriti ha provocato difficoltà ai soccorritori arrivati sul posto. La zona è in black out elettrico. Tutte le aree dell'entroterra risultano isolate per decine di smottamenti.
INCHIESTA PER OMICIDIO COLPOSO. Il pubblico ministero Biagio Mazzeo ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo dopo il ritrovamento dei due cadaveri. Le salme verranno trasferite all'obitorio dell'ospedale di Lavagna e messe a disposizione dell'autorità giudiziaria.
PROROGATA L'ALLERTA 2. Con le previsioni che comprendono ancora piogge diffuse e persistenti e di forte intensità, la Protezione civile della Regione ha prorogato lo stato di Allerta 2 fino alle 15 del 12 novembre.


PAURA A GENOVA. Una pioggia battente ha interessato Genova a partire dalla notte. La perturbazione che ha messo in ginocchio Chiavari infatti sta lentamente risalendo verso ponente. Il torrente Nervi ha superato il livello 'giallo' di attenzione mentre gli altri torrenti al momenti sono tutti sotto il livello di guardia. Osservato speciale il torrente Bisagno, che si mantiene al di sotto del livello di guardia.


CHIAVARI SENZA ACQUA POTABILE. Chiavari, con i suoi 30 mila abitanti, è senza acqua potabile per problemi all'acquedotto causati dall'alluvione. Nella zona sono in arrivo la Protezione Civile nazionale e le colonne mobili di soccorso delle Regioni. L'erogazione è interrotta anche nei comuni di Lavagna, Leivi e San Colombano. L'interruzione della necessaria fornitura di energia elettrica rende al momento imprevedibile sapere quando il servizio potrà essere ripristinato. La società Idro-Tigullio Spa ha consigliato quindi di bollire l'acqua se destinata ad usi alimentari.
BURLANDO: SERVONO SUBITO 200 MILIONI. «Servono subito i soldi, altrimenti questa Regione non la ritiriamo su», ha detto il presidente della Liguria Claudio Burlando dopo una serie di sopralluoghi nelle zone alluvionate. «C'è bisogno di almeno 150-200 milioni subito per ridare una speranza alle persone colpite un mese fa a Genova e ora nel Tigullio».
ALLERTA IN EMILIA E PIEMONTE. Allerta anche su altre Regioni del Centro Nord. Dopo le piogge intense sul bacino del fiume Taro, in previsione di significativi innalzamenti dei suoi livelli, la Protezione civile dell'Emilia-Romagna ha attivato alle 5 la fase di allarme per piena, per il Comune di Parma e, nella provincia, Collecchio, Fontanellato, Fontevivo, Fornovo, Medesano, Noceto, Roccabianca, S.Secondo, Sissa e Trecasali. Sono possibili allagamenti di aree golenali e limitrofe, con potenziale interessamento di case, cantieri e attività.
In Piemonte anche il Lago d'Orta, dopo il Maggiore, è esondato ad Omegna a causa delle abbondanti piogge che stanno interessando la provincia di Verbania. Allagata la zona dei parcheggi pubblici e la piazza davanti l'ospedale Madonna del Popolo. Resta critica la situazione in valle Strona, dove la provinciale è chiusa per il rischio frane. Per limitare i disagi alla circolazione, per l'11 e 12 novembre le scuole della valle sono state chiuse.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso