Isis 141009115913
ESTERI 12 Novembre Nov 2014 1530 12 novembre 2014

Isis, Ong: Oltre 850 morti in raid su Siria

Secondo l'Ondus tra le vittime degli attacchi della coalizione ci sono almeno 50 civili.

  • ...

Militanti dell'Isis in Siria, vicino a Kobane.

Ancora vittime nella lotta all'Isis.
Oltre 850 persone sono state uccise nei raid aerei della Coalizione internazionale a guida Usa sulle postazioni dell'Isis in Siria dal loro inizio, il 23 settembre.
OLTRE 50 CIVILI. A riferirlo l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus).
Tra gli uccisi, 746 sono jihadisti dell'Isis, ma anche 50 civili, tra i quali otto bambini.
Il numero di morti che l'ong dice di essere stata in grado di accertare è di 865.
FORSE OLTRE 740. L'Ondus ritiene tuttavia che il numero dei caduti tra i miliziani dell'Isis possa essere superiore alla cifra di 746, vista «la segretezza mantenuta dallo Stato islamico sulle sue perdite e la difficoltà di accesso a molte aree e villaggi colpiti».
Gli uccisi nelle file del Fronte al Nusra, la branca siriana di Al Qaida, sono invece almeno 68.
BOMBARDAMENTI SU RAFFINERIE. Molti dei civili sono morti in bombardamenti che hanno preso di mira giacimenti petroliferi e raffinerie nelle province di Al Hasaka e Deyr az Zor, oltre che Raqqa e località nelle province di Aleppo e Idlib.
FORTE CONDANNA ONDUS. L'Ondus ha espresso la sua «forte condanna» per l'uccisione di civili e fa appello perché essi siano risparmiati «da tutte le parti» nei bombardamenti e nei combattimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati