Obama_Casa Bianca
DIPLOMAZIA 14 Novembre Nov 2014 0743 14 novembre 2014

Birmania, Obama: «La democrazia qui non è irreversibile»

Il presidente americano con il premio Nobel Aung San Suu Kyi: «Elezioni 2015 siano libere».

  • ...

Barack Obama.

In una conferenza stampa congiunta con la leader dell'opposizione birmana Aung San Suu Kyi, il presidente americano Barack Obama ha affermato che la democratizzazione in Birmania non è «né completata né irreversibile».
Nella conferenza Obama, Aung San Suu Kyi ha esortato a «trovare un equilibrio fra ottimismo e pessimismo» per il proprio Paese in piena transizione.
MEZZO SECOLO DI DITTATURA. Obama ha aggiunto che se la Costituzione venisse modificata, Suu Kyi potrebbe arrivare alla presidenza del paese del sud-est asiatico dominato per mezzo secolo dai militari fino al 2011. I due premi Nobel per la pace si sono incontrati nella casa dove Suu Kyi, icona della democrazia birmana, ha passato anni agli arresti domiciliari a Rangoon.

Correlati

Potresti esserti perso