Varesotto Maltempo 141116105959
CRONACA 16 Novembre Nov 2014 0811 16 novembre 2014

Maltempo, villa travolta dal fango nel Varesotto: due morti

Tragedia a Cerro Laveno. In arrivo nuova perturbazione. Burlando: «Un miliardo di danni». Renzi accusa le Regioni. Delrio in visita nelle zone alluvionate.

  • ...

La casa di Cerro di Laveno colpita dalla frana.

Continuano i disagi per il maltempo, che hanno riportato sott'acqua Genova - dove un uomo è disperso - e Milano, anche se qui la pioggia ha dato almeno un giorno di tregua.
L'emergenza più grave si è registrata in Lombardia. Due persone sono morte nella notte tra il 15 e il 16 novembre nel crollo di una casa a Cerro di Laveno in provincia di Varese travolta da una frana causata dal maltempo.
Le due vittime sono una ragazza di 16 anni, morta in ospedale a Cittiglio nel Varesotto, dopo essere stata estratta viva dalle macerie, e un suo parente di 70 anni, che invece è deceduto sotto le macerie della villetta.
I soccorritori nel corso della notte hanno lavorato per quattro ore e mezza per estrarre dalle macerie i due corpi.
CINQUE PERSONE IN CASA. Secondo le prime ricostruzioni, all'interno dell'edificio in via Reno 13 a Cerro di Laveno, c'erano cinque persone: la 16enne, i genitori e altri due parenti, quando dalla collina sopra la casa, a causa di uno smottamento, è scesa una colata di fango che ha investito la villetta, provocando il crollo di un muro.
«Stavo guardando la televisione quando ho sentito un forte boato, sono corsa nell'altra stanza e ho visto mio marito sepolto sotto metri cubi di fango: tutto è stato improvviso, è durato meno di un minuto», ha detto Lia Levati, moglie di Giorgio Levati, il 70enne morto travolto dalla colata di fango.
GENOVA IN ALLERTA. Intanto continua l'allerta meteo nel Nord-ovest del Paese. Situazione delicata in Liguria e, in particolare, a Genova. Il Rio Torre è esondato e ha allagato alcune arterie centrali. A destare preoccupazione sono comunque i 'soliti noti': il Bisagno e il Ferreggiano sono sotto osservazione per il rischio straripamento.
Emergenze che si aggiungono ad emergenze. La Liguria è così costretta a fare i conti con una tragedia umana ed economica. «Credo che siamo arrivati ad almeno un miliardo di euro di danni. Mettendo insieme le tre devastazioni dell'ultimo mese i danni a negozianti, aziende e alle opere pubbliche, siamo arrivati almeno a un miliardo», ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando.
LA VISITA DI BURLANDO. Il governatore si è recato in visita nel ponente di Genova e presso il comune di Mignanego, tra i più colpiti dall'alluvione. Il sindaco Maria Rosa Grondona ha spiegato: «Il paese è isolato. Ci sono frane ovunque e famiglie che possono muoversi solo a piedi. Se gli altri enti non ci aiutano, da soli non ne usciamo».
La circolazione autostradale tra Genova e Ventimiglia è soggetta a continui cambiamenti a causa delle incerte condizioni meteorologiche.
Ancora disperso a Serra Riccò Luciano Ballestrero, 67enne pensionato travolto dalla piena di un torrente.
Circa 180 famiglie sono rimaste invece isolate nella zona di Brigna, nell'entroterra di Voltri. Una frana ha ostruito la strada di accesso.

A Milano non piove e si contano i danni del maltempo

Volontari al lavoro per ripulire le strade dal fango.

Più tranquilla la situazione a Milano, dove ha smesso di piovere dal 14 novembre. I servizi interrotti a causa del maltempo sono stati quasi tutti ripristinati. Gli abitanti delle zone più colpite (Niguarda, Isola, Porta Garibaldi) sono al lavoro per ripulire cantine e scantinati.
Nel resto della Lombardia resta sotto osservazione la situazione delle province di Como, Sondrio, Lecco e Varese. In provincia di Pavia è crollato uno dei ponti sul torrente Staffora.
In Piemonte le forti piogge hanno fatto salire il livello delle acque del lago Maggiore e del lago d'Orta. Frane e allagamenti si sono registrati soprattutto nella zona di Verbania e Novara.
ANNEGATA RAGAZZA NEL CUNEESE. A causa del maltempo una ragazza di 21 anni è morta in provincia di Cuneo in seguito a un incidente stradale. L'auto è finita fuori strada e si è ribaltata nel rio Baracconi. La 21enne ha perso la vita per annegamento.
In Emilia e Veneto è allarme per la piena del Po. Le province di Piacenza e di Rovigo sono le zone maggiormente interessate dalle piogge intense.
Danni e morti si contano anche in Svizzera. Nel Canton Ticino due donne sono morte e un uomo è in pericolo di vita per il crollo di una palazzina travolta da una frana.
NUOVE PERTURBAZIONI. A preoccupare è - in queste condizioni - l'ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche, previsto per lunedì 17 novembre. Un maltempo che dovrebbe estendersi anche alle regioni centrali e, in parte, meridionali. Massima allerta anche in Toscana e nel Lazio. Proprio per la giornata del 17 novembre è stata programmato un sopralluogo nelle zone colpite dall'alluvione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio.

Correlati

Potresti esserti perso