Expo Mose 140611140423
INDAGINI 18 Novembre Nov 2014 1008 18 novembre 2014

Expo 2015, millantava tangenti: patteggia

Spendeva il nome di importanti manager e fingeva di poter distribuire soldi e incarichi. Pena sospesa.

  • ...

Non bastavano le tangenti vere a minare la credibilità dell'Expo di Milano, ora spuntano anche quelle finte.
Dopo le irregolarità sugli appalti, sono emersi pure i «millantatori». Lo ha riportato il 18 novembre il Corriere della sera.
In un'intercettazione degli investigatori, un procacciatore d'affari di una multinazionale spendeva il nome di importanti manager dell'Esposizione facendo finta di poter distribuire soldi e incarichi.
DICEVA DI POTER SPARTIRE I SOLDI. Il particolare è emerso «dalle indagini del Nucleo di polizia tributaria della Gdf, e riguarda Mirco Benacchio, un consulente della Bilfinger sielv facility management srl multinazionale degli impianti elettrici, radiotelevisivi e sanitari e climatizzazione».
L'uomo millantava di poter spartire soldi «al 50%» con manager e dirigenti di primo piano. Ora ha concordato con i pm una pena sospesa di un anno e due mesi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso