Alex Schwazer 140926090745
SPORT 20 Novembre Nov 2014 1947 20 novembre 2014

Doping, per Schwazer sei ore di interrogatorio

Il marciatore rischia da due a quattro anni di squalifica supplementare: «Mi alleno per Rio».

  • ...

Alex Schwazer ha confessato di essersi dopato per i Giochi di Londra 2012.

Oltre sei ore di audizone per Alex Schwazer, interrogato dalla procura antidoping del Coni allo stadio Olimpico di Roma. Il marciatore, campione olimpico a Pechino nel 2008, uscendo ha rilasciato poche dichiarazioni: «Ho risposto a tutto per chiarire la mia posizione nel miglior modo possibile. Quando sarà finito il mio procedimento penale convocherò una conferenza stampa per fare chiarezza completa. Il sogno di Rio de Janeiro 2016? Mi sto allenando, ma il sogno non è ancora cominciato».
TRE ANNI E MEZZO DI SQUALIFICA. Alex Schwazer, squalificato per tre anni e mezzo per doping fino al 30 gennaio 2016 dopo essere risultato positivo all'Epo prima delle Olimpiadi di Londra, è stato accompagnato dal suo avvocato, Gerhard Brandstaetter. Schwazer è stato convocato per rispondere di due ulteriori presunte violazioni del codice: l'articolo 2.3 (mancata presentazione o rifiuto, senza giustificato motivo, di sottoporsi al prelievo dei campioni biologici, previa notifica in conformità con la normativa antidoping applicabile, o comunque sottrarsi in altro modo al prelievo dei campioni biologici) e l'articolo 2.5 (manomissione o tentata manomissione in relazione a qualsiasi fase dei controlli antidoping). Per queste due violazioni rischia un nuovo deferimento. Altri 2 anni di squalifica in caso di sanzione minima, quattro se si applicassero quelli previsti per entrambe le violazioni. Che andrebbero sommati ai 3 e mezzo già inflitti.

Correlati

Potresti esserti perso