Tenia 141121191002
ESTERI 21 Novembre Nov 2014 0800 21 novembre 2014

Gb, un uomo ha vissuto con una tenia nel cervello

Il parassita, lungo un centimetro, è stato scoperto dopo quattro anni. 

  • ...

Le scansioni al cervello del paziente.

Ha vissuto per quattro anni con verme parassita nel cervello.
La disavventura, raccontata il 21 novembre da diversi tabloid d'Oltremanica, è capitata a un britannico di 50 anni, originario della Cina, che si è rivolto ai medici perché soffriva di violenti mal di testa e sentiva strani odori. Si tratta del primo caso del genere in Gran Bretagna
La tenia, lunga un centimetro, si è fatta strada da una parte all'altra del cervello del paziente e i medici dell'ospedale Addenbroke a Cambridge si sono resi conto della presenza del parassita osservando attentamente una serie di scansioni effettuate al cervello nel corso di quattro anni.
VIOLENTI MAL DI TESTA. L'uomo ha cominciato a stare male nel 2008. Soffriva di violenti mal di testa, convulsioni, perdita di memoria e sentiva strani odori.
Dopo una serie di accertamenti, una risonanza magnetica ha evidenziato un gruppo di anelli nel lobo temporale destro. I medici hanno pensato a tutto: dalla sifilide, all'Hiv fino alla tubercolosi, ma il paziente è risultato negativo a tute queste patologie.
Solo scansioni successive hanno rivelato che gli anelli erano in movimento nel cervello e si erano spostati di cinque centimetri. Dopo aver subito due biopsie i chirurghi nel 2012 hanno rimosso la tenia dal cervello.
«Non ci aspettavamo di osservare un'infezione di questo tipo nel Regno Unito», ha spiegato il dottor Effrossyni Gkrania-Klotas, uno dei medici dello staff che si è occupato del caso. «Ma siamo riusciti a studiare il genoma, cosa che in futuro ci aiuterà a trattare questo genere di infezione molto rara».
300 CASI D'INFEZIONE DAL 1953. I ricercatori sono poi riusciti a identificare la 'creatura': una rara specie di tenia nota come Spirometra erinaceieuropaei.
Dal 1953 a oggi sono stati segnalati 300 casi d'infezione su esseri umani a causa di questo parassita (due casi si sono verificati in Europa).
Questo genere di parassita può crescere fino a un metro e mezzo. In Cina si trova soprattutto nei crostacei e nelle rane. Può infettare cani e gatti. Nel Paese asiatico dal 1882 a oggi si sono verificate mille infezioni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso