Webcam Russia 141121093122
ALLARME 21 Novembre Nov 2014 0931 21 novembre 2014

Russia, migliaia di webcam trasmesse in diretta dal sito Insecam

Attivo da circa un mese, riprende imagini da strade, parchi e abitazioni. Londra chiede la chiusura.

  • ...

Un sito russo trasmette immagini da migliaia di webcam sparse per il mondo.

Il Grande fratello è anche russo, si trova sul web e può essere usato da chiunque. È allarme per la privacy dei cittadini britannici e di tutto il mondo per il sito web Insecam, che pubblica immagini in tempo reale in arrivo da migliaia di webcam e telecamere, consentendo così di spiare quello che accade nelle case e in tutta una serie di luoghi pubblici.
APPELLO A MOSCA. Chistopher Graham, capo dell'organismo per la protezione dei dati nel Regno Unito, ha lanciato un appello al governo di Mosca perché chiuda il sito «incriminato» e ha chiesto la collaborazione degli Usa. «Sono veramente preoccupato per quello che mostra questo sito e voglio che i russi lo rendano inaccessibile subito», ha tuonato Graham. Riferendosi ai consumatori ha detto: «Dobbiamo essere più attenti in fatto di sicurezza».
ATTIVO DA UN MESE. Il sito, che secondo il Guardian sarebbe attivo da circa un mese, ha causato preoccupazioni alle autorità per la tutela dei dati in mezzo mondo. Fra le immagini che vengono inviate in streaming da Insecam ci sono ad esempio quelle che arrivano da alcune webcam usate per controllare i bambini nella loro cameretta o da uffici e palestre nel Regno Unito e altri Paesi. Nessuno, quindi, è più al sicuro nella propria abitazione se ha acquistato una telecamera che permette via internet di 'monitorare' quello che accade fra le mura domestiche.
CAMBIARE LE PASSWORD. Secondo gli esperti, gli hacker riescono molto facilmente a recuperare online le password delle webcam, che in molti casi sono quelle assegnate per 'default' dal costruttore. Le autorità britanniche hanno chiesto ai cittadini in possesso di questi apparecchi di cambiare la chiave d'accesso per aumentarne la sicurezza. Si calcola che siano quasi 600 i 'feed', flussi di immagini in arrivo da una fonte video che il sito offre per il Regno Unito. Mentre negli Usa si contano quasi 4.600 webcam 'sorvegliate', oltre 2 mila in Francia e più di 1.500 in Olanda. Nella lista non manca l'Italia: sono ben 700 gli 'occhi' indiscreti da cui si può sbirciare nelle vite degli altri.
IN UFFICI, PARCHEGGI E NEGOZI. Sono puntati all'interno di uffici, parcheggi, negozi di abbigliamento e perfino in alcune ville, in particolare per i sistemi di sorveglianza contro i tentativi di furto. Questo non è rassicurante se si pensa, per esempio, che eventuali ladri potrebbero utilizzare le telecamere proprio per organizzare qualche colpo.

Correlati

Potresti esserti perso