Polizia 141103123016
VIOLENZA 23 Novembre Nov 2014 1130 23 novembre 2014

Genova, rissa fuori dalla discoteca: un morto

Un sudamericano è deceduto all'ospedale San Martino. Coinvolte 30 persone.

  • ...

Un'auto della polizia.

Una violenta lite è esplosa all’alba, dopo una nottata nel locale Las Vegas di Campi, nel ponente genovese. Due uomini, due trentenni di origine sudamericana, sono rimasti coinvolti in una rissa a colpi di coltello dall’esito tragico, con uno dei due morto all’ospedale San Martino dopo essere stato raggiunto da un fendente fra polmone e cuore e l’altro ancora ricoverato in gravi condizioni. La vittima si chiamava Pablo Francisco Trivino.
COINVOLTE 30 PERSONE. La rissa, che ha coinvolto quasi 30 persone, è stata fermata con difficoltà dalla polizia. Sul posto sono intervenuti anche i soccorritori della Croce Bianca di Cornigliano. Un altro uomo è stato trasferito al Villa Scassi di Sampierdarena, per ferite da accoltellamento alla gola, ma non sarebbe in pericolo di vita. Fra i feriti c’è anche una ragazzina che sarebbe stata colpita al volto da una bottigliata. Avrebbe perso tutti i denti e subìto la frattura della mascella.
DUE ECUADORIANI TESTIMONI. Intanto, la sezione Omicidi della polizia genovese ha portato in questura due minorenni di origine ecuadoriana che avrebbero assistito all’omicidio e potrebbero essere in grado di fornire particolari utili alle indagini. La discoteca, già in passato teatro di risse, arresti e accoltellamenti, era stata chiusa nelle scorse settimane dal questore di Genova, Vincenzo Montemagno, che aveva firmato un ordine di chiusura temporanea del locale in base alle leggi di pubblica sicurezza.
RINTRACCIATO SOSPETTO OMICIDA. È stato rintracciato nella zona di Campi il ragazzo ecuadoriano di 20 anni che avrebbe accoltellato e ucciso Pablo Francisco Trivino. Il giovane, con regolare permesso di soggiorno, è stato rintracciato insieme ad altri tre connazionali e accompagnato in questura, dove si trova sotto interrogatorio.

Correlati

Potresti esserti perso