Infermiera Lugo Poggiali 141123193552
INCHIESTA 23 Novembre Nov 2014 1949 23 novembre 2014

Infermiera di Lugo, le foto choc

Posa sorridente vicino a un corpo. Poggiali è sospettata di aver ucciso 38 pazienti.

  • ...

Un altro scatto di Daniela Poggiali con uno dei suoi pazienti deceduti.

La bocca aperta a imitare il corpo straziato che le è steso a fianco. E poi il dito alzato e il sorriso stampato, accanto al paziente esanime. Così Daniela Poggiali sembrava festeggiare la morte degli ammalati. L'infermiera di Faenza è stata arrestata a ottobre, indagata per l'omicidio di una donna di 78 anni ricoverata all'ospedale di Lugo, in provincia di Ravenna. Secondo gli inquirenti l'avrebbe uccisa con una puntura di cloruro di potassio.
38 MORTI SOSPETTE. In soli quattro mesi nel suo reparto sono morti 38 pazienti. E ora la procura pensa che dietro i decessi ci possa essere lei. Le foto, emerse dall'inchiesta, sono state scattate da un'altra infermiera, Sara Pausini, attualmente indagata per vilipendio di cadavere assieme alla Poggiali. «Mi chiese di accompagnarla nello stanzino... Lei era particolarmente euforica e voleva fare una foto vicino al cadavere», ha spiegato Pausini.
PIACERE DELLA MORTIFICAZIONE. Gli scatti raccapriccianti hanno portato al licenziamento di Poggiali. I legali della donna dicono che la paziente ritratta nelle immagini non era ancora morta. Ma le foto sembrano coincidere con il profilo tracciato dal giudice per le indagini preliminari nell'ordinanza di arresto dell'infermiera: «Trae piacere dalla mortificazione del prossimo».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso