Camorra 141127113111
GIUSTIZIA 27 Novembre Nov 2014 1130 27 novembre 2014

Camorra, Gionta catturato in una botola

L'uomo era ricercato da giugno. Ed era riuscito a scappare col padre, fermato ad agosto.

  • ...

La botola dove si nascondeva Valentino Gionta.

Valentino Gionta, ritenuto attuale reggente dell'omonimo clan di camorra di Torre Annunziata in provincia di Napoli, e nipote dell'omonimo storico capo dello stesso clan, è stato arrestato dai carabinieri in un blitz scattato all'alba di giovedì 27 novembre.
Gionta, ricercato da giugno per associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione e armi - hanno reso noto i carabinieri - è stato trovato in una botola-nascondiglio nelle pareti di un appartamento del rione Provolera. Circondato dai militari, si è arreso senza opporre resistenza.
TROVATO NELLA BOTOLA. L'uomo è stato individuato in un appartamento di proprietà di uno zio, ergastolano. Gionta si trovava in una botola comandata con congegno elettronico per l'apertura e la chiusura. E, secondo i carabinieri continuava a dirigere da lì gli affari del clan.
Nella botola dove si nascondeva, l'uomo aveva una copia dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere del 5 giugno alla quale si era sottratto.
In quell'operazione furono fermate nove persone mentre altre due sfuggirono alla cattura: oltre a Gionta, anche il padre, arrestato poi ad agosto mentre a Pozzallo, in Sicilia, si stava imbarcando diretto a Malta.

Correlati

Potresti esserti perso