Jong 141014100711
GIAPPONE 1 Dicembre Dic 2014 1640 01 dicembre 2014

Sony, attacco hacker alla divisione cinema

Dietro i pirati l'ombra di Pyongyang. A Natale l'uscita del film sul tentato omicidio di Kim Jong-un.

  • ...

Kim Jong-un.

Sony Pictures colpita da un attacco informatico a tre settimane dal lancio di un film su Kim Jong-un, e il sospetto che dietro l'azione si nasconda l'ombra di Pyongyang: la divisione cinematografica dell'azienda giapponese, secondo i media sudcoreani, sarebbe stata vittima di un attacco ordito dalla Corea del Nord.
NEL FILM L'OMICIDIO DEL CARO LEADER. Il lungometraggio prodotto da Sony si chiama The Interview ed è una commedia destinata ad arrivare nelle sale americane e canadesi il giorno di Natale. La trama è basata sulla storia di un giornalista di un talk show e del suo direttore, interpretati da James Franco e Seth Rogen, che tentano di assassinare su precise istruzioni della Cia il leader nordcoreano Kim Jong-un, grazie a un'intervista concordata.
FBI AL LAVORO SULLA VIOLAZIONE INFORMATICA. Fbi e Department of Homeland Security stanno cercando di chiarire il caso, e di verificare le eventuali responsabilità del regime nordoreano. Il film è destinato a uscire in altri 63 Paesi (Europa, Medio Oriente, Africa e America Latina) nel 2015, ma non in Corea del Sud, per il timore di danneggiare le relazioni diplomatiche con la Corea del Nord.
PER PYONGYANG IL FILM È UN «ATTO DI TERRORISMO». Dopo il trailer rilasciato a giugno, il ministero degli Esteri della Corea del Nord aveva definito la pellicola «un evidente atto di terrorismo e di guerra», chiarendo che «se l'amministrazione Usa sarà connivente e patrocinerà la proiezione del film, saranno prese contromisure forti e spietate».
UNO SCHELETRO ROSSO: LA FIRMA DEGLI HACKER. Gli hacker, dopo l'attacco, hanno lasciato l'immagine di uno scheletro rosso e si sono firmati Gop, acronimo di Guardiani della pace, minacciando di diffondere di dati riservati della Sony, come riportato dal New York Times.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso