Medico Emergency Senza 141203192245
EPIDEMIA 3 Dicembre Dic 2014 1917 03 dicembre 2014

Ebola, migliora il medico di Emergency: senza febbre

Le condizioni del paziente contagiato dal virus e ricoverato allo Spallanzani sono migliorate.

  • ...

Da sinistra: la presidente di Emergency, Cecilia Strada, il direttore scientifico dello Spallanzani Giuseppe Ippolito e il commissario straordinario Valerio Fabio Alberti durante la conferenza stampa sul medico di Emergency malato di ebola.

Non si sa se sia merito del trattamento iniziato martedì 2 dicembre con un nuovo farmaco sperimentale, ma la buona notizia è che le condizioni del medico italiano di Emergency malato di ebola e ricoverato allo Spallanzani sono «leggermente migliorate»: i sanitari che lo hanno in cura hanno fatto sapaere che attualmente «non ha la febbre».
Il paziente, come specificato nel bollettino sanitario, «è contattabile e risponde a tono alle domande che gli vengono poste», anche se continua ad essere molto stanco. La prognosi è rimasta ancora riservata.
CAUTO OTTIMISMO. I segnali di miglioramento, in ogni caso, hanno portato un cauto ottimismo allo Spallanzani, assieme all'auspicio che il prosieguo del trattamento con il farmaco sperimentale possa bloccare l'evoluzione della malattia.
FINORA PROVATE QUATTRO DIVERSE TERAPIE. Nessun dettaglio è stato fornito dai medici sul nome dei farmaci utilizzati finora: la terapia sperimentale in corso è la quarta sulla quale i sanitari stanno scommettendo. Prima una terapia antivirale, poi il trattamento con il plasma di soggetti ormai guariti da ebola, che gli viene somministrato sulla base delle condizioni cliniche e non quotidianamente, e infine un altro farmaco, sempre sperimentale, mai utilizzato prima d'ora per un caso di ebola, che agisce sulla risposta del sistema immunitario. All'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) è stata chiesta l'autorizzazione per l'uso di tutti i possibili rimedi che dovessero rendersi indispensabili.
IN AFRICA CONTINUA L'EMERGENZA. Se in Italia c'è apprensione per le condizioni del medico, il conto delle vittime del virus in Africa sta continuando a salire: il numero di morti, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, ha raggiunto la cifra di 6.055, con 17.111 casi. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha esortato il congresso a sbloccare i finanziamenti per frenare l'epidemia: «Non possiamo sconfiggere ebola senza nuovi fondi», ha detto il presidente. Obama ha quindi esortato il congresso ad approvare un fondo di emergenza di circa 6 miliardi di dollari prima della pausa natalizia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso