Incendio Pompieri 120703183321
DRAMMA 3 Dicembre Dic 2014 1000 03 dicembre 2014

Udine, rogo in casa: muore un anziano

L'uomo si era addormentato con la sigaretta accesa. Inutile il tentativo di mettersi in salvo dalle fiamme.

  • ...

Pompieri in azione per spegnere un incendio.

Un anziano di 80 anni, Raimondo Iesse, è morto nella notte tra martedì 2 e mercoledì 3 dicembre in seguito a un'intossicazione da fumo causatagli dal rogo della mansarda dove viveva, al terzo piano di uno stabile nel centro di Udine.
SOLO NELLA CASA. Le fiamme, secondo i primi accertamenti dei vigili urbani, sarebbero divampate, nel corso della notte, a causa di una sigaretta accesa.
L'uomo era solo in casa nel momento in cui si è verificato l'incendio. A dare l'allarme sono stati alcuni avventori di un bar nella stessa strada che hanno notato le fiamme.
INCENDIO NELLA NOTTE. L'incendio ha colto Iesse nel sonno: le fiamme sono divampate sul letto, dove l'anziano, secondo i vigili del fuoco, potrebbe essersi addormentato con una sigaretta accesa.
Accortosi dell'incendio, l'uomo aveva tentato di mettersi in salvo: i vigili del fuoco intervenuti per domare l'incendio, infatti, lo hanno trovato disteso a terra, vicino all'uscio della porta di una delle due camere da letto.
MORTE IN OSPEDALE. L'anziano, ex restauratore, viveva da solo dopo la morte della moglie, a settembre. Quando sono intervenuti i soccorsi era ancora vivo, sebbene soffrisse a causa di difficoltà respiratorie e di ustioni alla gambe, ma è morto poco dopo; inutili sono stati i tentativi dei sanitari del 118 di salvargli la vita.
Le fiamme sono state spente in poco tempo, prima che provocassero danni ingenti all'abitazione.

Correlati

Potresti esserti perso