York Protesta 141205112637
I NUMERI 5 Dicembre Dic 2014 1353 05 dicembre 2014

Usa, polizia e afroamericani: 4 statistiche per capire

L'83% dei bianchi è ucciso da un bianco. Il 93% dei neri dai neri. Ma se sei afroamericano hai cinque volte più probabilità di essere fermato dalla polizia. E il doppio dalle unità speciali.

  • ...

Il primo cittadino di New York, Bill de Blasio, ha spiegato di aver raccomandato al figlio Dante di stare attento ai poliziotti della città che lui stesso governa.
Un racconto a cuore aperto di un uomo bianco, padre di un adolescente di colore, nell'America governata dal primo presidente nero. Una dichiarazione che non è andata giù a tutti.
Mentre le manifestazioni in difesa della comunità afroamericane infiammano gli Stati Uniti e centinaia di persone hanno marciato sul ponte di Brooklyn e a Manhattan per protestare contro la morte di Eric Garner, ucciso per soffocamento durante un arresto, l'ex sindaco Rudolph Giuliani ha replicato durissimo.
GIULIANI: «SONO I NERI A UCCIDERE». «Se vuoi insegnare a un giovane ragazzo nero come evitare di essere ucciso, puoi parlare della polizia. Ma dovresti spendere il 90% del tuo tempo discutendo anche sul modo in cui potrebbe essere più probabilmente ammazzato, cioè per mano di un altro nero».
Cosa c'è di vero nelle parole dei due sindaci della Grande Mela?
Un ragazzo di colore deve davvero uscire di casa seguendo le raccomandazioni dei genitori sui poliziotti? E chi uccide chi? Per le risposte basta osservare i dati del dipartimento di Giustizia americano.

Quasi la totalità degli omicidi avviente in ambiente interetnico

Secondo i dati del dipartimento della Giustizia americano sugli omicidi compiuti nel 2013 (in totlare 12.254), l'83% delle vittime bianche sono state uccise da bianchi, mentre il 93% dei neri da un afroamericano.
Dalla statistica emerge quindi che le morti violente avvengono spesso in ambienti 'intercomunitari'.

Vittime della polizia: il 42% è bianca, il 51% divisa tra neri e ispanici

Secondo i dati di Washington, il 61% delle persone morte durante un arresto sono state uccise dagli agenti di polizia.
Il maggior numero di decessi si registra nella popolazione bianca. Per la precisione i caucasici, pari al 63,7% dei cittadini americani, sono il 42,1% delle vittime uccise durante operazioni di polizia.
Subito dopo vengono i neri (31,8%), che sono un terzo delle vittime di polizia, ma rappresentano solo il 12,2% della popolazione. A seguire ci sono gli ispanici (19,7%).
Se i bianchi dunque sono la maggioranza delle vittime in numero assoluto, in proporzione la polizia ha ucciso più tra i neri che tra i bianchi.

Unità speciali: usate nel 39% dei casi contro i neri, nel 20% contro i bianchi

Negli ultimi anni, inoltre, all'interno della polizia americana sono aumentate le unità di élite: corpi dotati di armi da guerra e addestrati agli interventi militari. Queste unità però vengono impiegate nella maggioranza dei casi (il 79%) in normali operazioni di perquisizione, legate soprattutto al traffico di droga. Tanto che il 4 dicembre, proprio nel mezzo delle manifestazioni di piazza contro l'impunità dei poliziotti, Hillary Clinton, in pole per una candidatura alle presidenziali del 2016, si è dichiarata a favore di una riforma. «Dobbiamo essere sicuri che i fondi per la giustizia locale e federale siano usati per migliorare le best practice e non per comprare armi di guerra che poi si trovano nelle nostre strade o per contribuire a violenza e arresti non necessari». Tra 2011 e 2012 ben il 39% degli interventi delle unità speciali, ha calcolato l'American civil liberties union, una delle più importanti organizzazioni non governative nel campo dei diritti civili, hanno avuto come obiettivo i neri afroamericani.

Controlli e perquisizioni: a New York nel mirino della polizia sono soprattutto i neri

Anche nella Grande Mela i dati mostrano un'attenzione particolare riservata alla popolazione di colore. Il New York police department, per esempio, nel 2012 ha effettuato 284 mila controlli su cittadini afroamericani e circa 50 mila sui bianchi. Eppure i neri sono il 22,8% della popolazione e i bianchi il 33,3%. Insomma, se sei nero hai molta più probabilità nella tua vita quotidiana di incontrare poliziotti con mitragliatrice in spalla e addestrati per scenari di conflitto. Peccato che poi possano essere capaci anche di soffocare a mani nude e aspettare anche sette minuti per rianimare chi non riesce più a respirare.

Correlati

Potresti esserti perso