Chapman Snowden 130705181910
RIVELAZIONI 8 Dicembre Dic 2014 2247 08 dicembre 2014

Russia, Anna la Rossa doveva sedurre Edward Snowden

L'ordine alla sexy spia arrivò dal Cremlino. Per carpire i segreti della Nsa.

  • ...

Anna Chapman ed Edward Snowden.

Anna la Rossa, la spia che ci provava. O che ci avrebbe dovuto provare con Edward Snowden. Ordine del Cremlino.
Ad affidare la delicata missione di sedurre la talpa del Datagate ad Anna Chapman, las sexy agente segreta russa arrestata a New York nel 2010, sarebbe stato Vladimir Putin.
A rivelare la vicenda è stato un ex 007 del Kgb, Boris Karpichkov. Il piano era semplice: la Chapman, 32 anni, aveva il compito di trattenere Snowden, 31 anni, a Mosca in modo che il Cremlino potesse continuare a interrogarlo sui segreti della sicurezza americana.
INCONTRO NEL 2013. Secondo Karpichkov, i due si sarebbero incontrati nel 2013, e Anna 'la rossa' entrò subito in azione facendo il primo passo e chiedendo perentoriamente con un tweet la mano di Snowden. Un intreccio perfetto, degno del miglior film su James Bond: un ex agente della Cia che sposa una 007 russa, e che tra le altre cose avrebbe consentito a Snowden di ottenere la cittadinanza russa. E di uscire dal limbo in cui si trovava nel tentativo di sfuggire alla cattura da parte del governo americano.
Ma evidentemente le curve della bella Anna non fecero molta presa su Snowden, almeno non al punto di non fargli pensare alle conseguenze a cui sarebbe andato incontro, come quella di essere incastrato dal Cremlino che avrebbe potuto impedirgli di lasciare il Paese.
PIANO ORCHESTRATO DA UN'ALTRA SPIA. Citando ancora Karpichkov, il New York post ha scritto che il piano fu orchestrato dalla spia Vladimir Skorik. E che Anna si è sempre rifiutata di discutere della sua proposta di matrimonio a Snowden. Solo due mesi dopo il 'fatidico' tweet, la donna lasciò, per esempio, un'intervista della Nbc a Mosca durante la quale le si chiedeva appunto di quel tweet.
La storia dell'affaire tra Anna e Snowden sarebbe avvenuta in un momento in cui la talpa del Datagate avrebbe dovuto separarsi dalla sua storica fidanzata, Lindsay Mills, per sfuggire alla cattura. I due vivevano sotto lo stesso tetto alle Hawaii. La coppia invece si è riunita nell'estate del 2014, dopo che Snowden ha ottenuto dalla Russia un permesso di soggiorno di tre anni, liberandolo dalla schiavitù di vivere come segregato all'aeroporto di Mosca.
LEI È DIVENTATA UNA CELEBRITÀ. Dopo essere tornata in Russia in seguito all'espulsione da parte del governo americano, Anna 'la rossa', tra l'altro figlia di un alto funzionario del Kgb, ha continuato a far parlare di sé diventando una celebrità. Acclamata da Vladimir Putin, l'ex spia è diventata nell'ordine il volto di una banca di Mosca, presentatrice tivù, modella, proprietaria di una griffe, rappresentante politica.
È riuscita inoltre a diventare un marchio commerciale e fino al 2020 potrà accaparrarsi i diritti d'immagine su prodotti che vanno dalla biancheria intima ai cosmetici, dalle tazze ai vestiti, passando per la vodka. La rivista Maxim l'ha persino eletta tra le 100 donne più seducenti di Russia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso