Alemanno 120427203411
DIFESA 9 Dicembre Dic 2014 0802 09 dicembre 2014

Mafia Capitale, Alemanno: «Carminati? Pensavo fosse morto»

L'ex sindaco nega rapporti con l'ex Nar. Ma ammette: «Ho sbagliato collaboratori».

  • ...

Gianni Alemanno.

Dopo il caos dell'indagine su Mafia Capitale, Gianni Alemanno vuole dire la sua. Parole che sono arrivate il giorno dopo la pubblicazione del contenuto di alcune intercettazioni, in cui Luca Odevaine, ex vice capo di gabinetto di Veltroni e componente del Coordinamento per i rifugiati del Viminale, diceva che l'ex sindaco di Roma era andato quattro volte in Argentina con valigie piene di denaro.
«L'ARGENTINA? UNA BALLA». In un'intervista rilasciata a Repubblica, Alemanno ha voluto fare chiarezza sulla sua posizione, negando ogni collegamento con l'inchiesta. Alla domanda su conti all'estero ha risposto: «Mai in vita mia. E anche la storia dell’Argentina, si capiva subito che era una colossale balla: io che vado fin laggiù con mio figlio e le valigie piene di mazzette... Assurdo».
«DELUSO DA PANZIRONI». L'ex primo cittadino ha ammesso di aver sbagliato nella scelta dei collaboratori, nominati «sempre in corsa», e fra i tradimenti ha sottolineato quello di Franco Panzironi, ex amministratore delegatao di Ama: «Eravamo amici, mi fidavo. Pensarlo implicato con Buzzi e Carminati mi fa impressione».
Ma l'elenco di persone vicine ad Alemanno che hanno avuto rapporti con Carminati è lungo, l'ex sindaco ha sottolineato: «Un anno e mezzo fa, dopo il primo articolo dell’ Espresso sui “4 re di Roma” tra cui Carminati, che io - ribadisco - non ho mai conosciuto, anzi pensavo fosse morto oppure in pensione, sono cominciate le allusioni. Allora chiesi ai miei collaboratori: ma voi avete contatti, ci parlate? Fu un coro di no».
«BUZZI HA PAGATO CENE A MARINO E RENZI». E sul ruolo di Salvatore Buzzi, boss delle cooperative, Alemanno ha cercato di smarcarsi. Incalzato sui 75 mila euro in cene elettorali, ha detto: «È tutto tracciato. Ed è un’altra dimostrazione che non ho alcun vincolo associativo: i soldi sono dichiarati e rendicontati. Le pare che mi sarei comportato così se fossi un boss della mafia? E poi la cifra in sé può sembrare grossa, ma è stata diluita in 3-4 cene, che Buzzi ha pagato anche a Marino e a Renzi».

Correlati

Potresti esserti perso