Kabobo 140415141504
CASO 10 Dicembre Dic 2014 1115 10 dicembre 2014

Kabobo, udienza per 2 aggressioni rinviata a 10 febbraio

Il ghanese, già condannato a 20 anni, è imputato per due aggressioni. Difesa chiederà rito abbreviato.

  • ...

Adam Kabobo, il ghanese che ha ucciso tre persone a Milano armato di piccone.

L'udienza preliminare per l'accusa di tentato omicidio a carico di Adam Kabobo è stata aggiornata al 20 febbraio.
Il ghanese, già condannato a 20 anni di reclusione per aver ucciso tre persone a colpi di piccone, è imputato anche in relazione ad altre due aggressioni messe in atto quella mattina dell'11 maggio del 2013 in zona Niguarda, quando due passanti riuscirono a salvarsi dalla sua furia omicida.
ASSENZA INTERPRETE. Il 10 dicembre l'udienza si è aperta davanti al gup di Milano Alessandra Simion, ma è stata subito rinviata, anche a causa dell'assenza di un interprete, a febbraio, quando la difesa del ghanese potrebbe chiedere che l'uomo venga giudicato con rito abbreviato.
Il 15 aprile Kabobo è stato condannato per triplice omicidio con il riconoscimento della semi-infermità mentale.
IN ATTESA APPELLO. Nel frattempo, il pm di Milano Isidoro Palma ha chiuso le indagini e chiesto il processo con l'accusa di tentato omicidio (inizialmente erano state contestate le lesioni) per le aggressioni nei confronti dei due passanti che rimasero feriti ma riuscirono a salvarsi: Andrea Carfora, 23 anni, colpito con una spranga di ferro, e Francesco Niro, colpito a picconate e che si è costituito parte civile nel procedimento.
Intanto si è in attesa della fissazione del processo d'appello per gli omicidi, processo nel quale i difensori, gli avvocati Francesca Colasuonno e Benedetto Ciccarone, dovrebbero riproporre la questione del vizio totale di mente, non riconosciuto in primo grado.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso