Jean Claude Juncker 130121213842
INDAGINI 13 Dicembre Dic 2014 0112 13 dicembre 2014

LuxLeaks, incriminata presunta talpa

Accusato di furto, violazione del segreto professionale e riciclaggio di denaro.

  • ...

Jean Claude Juncker.

Il presunto autore della fuga di notizie che ha portato allo scandalo LuxLeaks è stato convocato in procura e accusato di furto, violazione del segreto professionale e riciclaggio di denaro. Non è stata resa nota l'identità dell'uomo.
L'inchiesta che ha portato all'incriminazione era stata aperta dalla procura lussemburghese in seguito a una denuncia contro ignoti che la società di revisione Pwc del Lussemburgo aveva presentato nel giugno 2012, dopo aver scoperto il furto di documenti nel corso di un servizio televisivo France 2, un mese prima.
JUNCKER IN IMBARAZZO. Un reportage dedicato all'evasione fiscale nel Granducato che ha rivelato l'esistenza di centinaia di accordi fiscali tra il Lussemburgo e le filiali di multinazionali, che hanno permesso a queste ultime di non pagare praticamente le tasse. E ha messo nei guai il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, ex premier del Granducato.
Secondo i responsabili di Pwc, il furto era stato commesso nel settembre 2010 da un ex dipendente della ditta, che aveva copiato i dati riservati senza essere notato, per quasi due anni, fino a quando i giornalisti di France 2 hanno reso noti i documenti che provenivano dalla Pwc.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso