Veronica Panarello Andrea 141207095117
GIALLO 13 Dicembre Dic 2014 1545 13 dicembre 2014

Omicidio Loris, Veronica Panarello: «Sono innocente»

La donna rigetta le accuse dei magistrati. «Contro di me un attacco mediatico».

  • ...

Veronica Panarello. Nel riquadro bianco Andrea Loris Stival.

Veronica Panarello rigetta tutte le accuse della procura di Ragusa. «Sono innocente, non ho ucciso Loris», ha detto la donna dopo avere appreso che il giudice per l'indagine preliminare ha disposto che rimanga nel carcere di Catania per l'omicidio del figlio di otto anni avvenuto a Santa Croce Camerina il 29 novembre.
ATTACCO MEDIATICO. «Sono sotto attacco mediatico e anche la famiglia non mi crede», ha aggiunto la 26enne che deve rispondere di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Quindi Panarello, che tramite il suo avvocato Francesco Villardita ha detto di sentirsi abbandonata da tutti, ha lanciato un appello alla famiglia: «Ai miei cari dico: non mi lasciate da sola».
NIENTE FUNERALE. La mamma di Loris ha poi chiesto di «andare ai funerali del figlio», anche se la misura cautelare decisa dal gip - secondo il giudice la donna è di «indole malvagia e può uccidere ancora» - le impedisce di presenziare alla cerimonia. Inoltre Panarello ha rivelato di «non avere ricambi d'abito» e di essere «stata aiutata dalla solidarietà delle altre detenute». Mentre della sua famiglia, ha detto, l'ha cercata soltanto suo padre.
LACRIME IN PRIGIONE. Quando ha appreso dal suo legale la decisione del gip di lasciarla in prigione per l'omicidio, Panarello «ha pianto», ma poi «con lucidità ha letto l'ordinanza ribadendo, coerentemente la stessa versione data»: «Ha portato il figlio a scuola, ed è innocente», ha ribadito Villardita che ha definito come 'processo indiziario e senza movente' quello ai danni della sua assistita.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso