Renzi Roma 2024 141215065650
SPORT 16 Dicembre Dic 2014 1257 16 dicembre 2014

Roma 2024, Bach: «Candidatura forte»

Il presidente del Cio dà la sua benedizione alla Capitale. «L'Italia è una grande nazione olimpica». Codacons contrario.

  • ...

Il premier Matteo Renzi con il presidente del Coni Giovanni Malagò.

Il presidente del Cio, Thomas Bach, ha dato la sua benedizione alla candidatura di Roma per i giochi olimpici del 2024. «Roma 2024 sarà una candidatura molto forte. L'Italia è una grande nazione olimpica», ha spiegato il n. 1 dello sport mondiale, «con atleti di successo e grandi dirigenti. Roma ha già organizzato Giochi memorabili nel 1960».
«IMPIANTI SPORTIVI E MONUMENTI». «Roma», ha proseguito Bach in una dichiarazione all'Ansa, «ha anche ricchezza di impianti sportivi esistenti, infrastrutture generali e i suoi monumenti storici famosi in tutto il mondo. Tutto questo», ha concluso il presidente del Cio, «rappresenta una base solida per organizzare i Giochi in maniera fattibile e sostenibile».
CODACONS: «CITTÀ INADATTA». Non la pensa così il Codacons, che ha annunciato di voler impugnare davannti al Tar del Lazio qualsiasi provvedimento volto a candidare Roma per le Olimpiadi del 2024. Secondo il presidente dell'associazione dei consumatori, Carlo Rienzi, «Roma è una città assolutamente inadatta a ospitare eventi di tale portata, e la prova di ciò chiunque la può leggere girando per la Capitale: opere incompiute costate miliardi di euro alla collettività come la Vela di Calatrava a Tor Vergata o la Nuvola di Fuksas; buche stradali che si riaprono ad ogni poggia; montagne di rifiuti che invadono le strade; trasporti pubblici insufficienti e inefficienti; sporcizia presente in centro come in periferia; microcriminalità dilagante, solo per citare alcuni esempi. Solo dopo che saranno risolti i tanti, gravi e cronici problemi della capitale, si potrà pensare ad una eventuale candidatura per le Olimpiadi».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso