Carabinieri 141218101449
TRAGEDIA 23 Dicembre Dic 2014 1627 23 dicembre 2014

Verona, colpisce moglie e figli a martellate e si suicida

La donna e uno dei ragazzi  in gravi condizioni. Da chiarire il movente.

  • ...

Un'auto dei carabinieri.

Tragedia nel Veronese dove un uomo di origine romena di 37 anni ha aggredito a martellate la moglie e i due figli di 9 e 16 anni, ferendoli gravemente, poi si è tolto la vita. L'episodio è avvenuto nella casa della famiglia, in località Pellegrina di Isola della Scala. La donna e il più piccolo dei due ragazzi, di 9 anni, sono ricoverati in gravi condizioni all'ospedale di Borgo Trento, a Verona, mentre sono meno serie le condizioni del 16enne.
L'ALLARME DI UN VICINO. La folle aggresione potrebbe essere avvenuta la notte del 22 dicembre, mentre a scoprire il fatto è stato la mattina successiva, prima dell'ora di pranzo, un vicino di casa della famiglia romena, che dopo aver suonato alla porta è riuscito ad entrare trovandosi davanti il figlio più grande della coppia ferito ed in stato di choc. Poi la scoperta della donna e del ragazzo più piccolo, colpiti ancora più gravemente.
FAMIGLIA SEGUITA DAI SERVIZI SOCIALI. La vittima è stata rinvenuta nella stanza da bagno dell' appartamento, un alloggio al primo piano di un condominio, dove si è tolto la vita tagliando i polsi. La famiglia romena era seguita dai servizi sociali: il motivo sarebbe stato proprio il disagio del 37enne, di cui anche i vicini sapevano, e che le strutture del Comune non avevano sottovalutato, chiedendo agli assistenti di prendersi cura dell'uomo e della sua famiglia. Aspetto che ora i Carabinieri vogliono approfondire nel dettaglio.
SITUAZIONE ECONOMICA DIFFICILE. L'operaio romeno, hanno riferito amici e conoscenti, si sentiva perseguitato, manifestava i sintomi di una difficoltà che forse originava da una situazione economica non facile, estesasi poi al clima in famiglia. Uno stato di sofferenza di cui però l'uomo non ha lasciato traccia in scritti o messaggi d'addio.
OPERATO IL BIMBO DI 9 ANNI. Ora c'è grande apprensione soprattutto per le condizioni del ragazzino più piccolo, come ha confermato il sindaco di Isola della Scala, Giovanni Miozzi. Durante il trasporto in ambulanza il bambino ha subito due arresti cardiaci. Giunto all'ospedale Borgo Trento di Verona, dove si trovano anche la madre e il fratello, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

Correlati

Potresti esserti perso