Aurora Borealis 131216132537
DISORDINI 24 Dicembre Dic 2014 1620 24 dicembre 2014

Scontri durante il corteo a Milano nel 2013, chiesti quattro processi

Tre ragazzi e una ragazza ventenni rinviati a giudizio per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

  • ...

Lo scontro tra genti di polizia e studenti in Piazza Duca d'Aosta, davanti alla sede della Regione Lombardia.

È stato chiesto il rinvio a giudizio per tre ragazzi tra i 26 e i 22 anni e per una ragazza di 21 anni (tutti vicini al centro sociale Lambretta di Milano), accusati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale per alcuni disordini avvenuti il 16 dicembre 2013 nel corso di una manifestazione organizzata dall'Unione degli studenti contro le riforme per la scuola.
CALCIO A UN POLIZIOTTO. In piazza Duca d'Aosta, vicino al Pirellone, uno dei tre indagati avrebbe colpito un poliziotto con «un violento calcio». Un altro, si legge nella richiesta di rinvio a giudizio depositata dal procuratore aggiunto di Milano Maurizio Romanelli, «munito di uno scudo» di polistirolo ha «tentato di sfondare il cordone di polizia» durante il corteo.
LANCIO DI PETARDI E FUMOGENI. Il terzo ragazzo, indagato anche per getto pericoloso di cose, è accusato di aver lanciato «oggetti in direzione delle forze di polizia» insieme ad altri manifestanti non identificati che colpirono alcuni agenti con «bottigliette e contenitori pieni di pitture colorate, petardi e fumogeni». La ragazza, invece, si era coperta il volto con una sciarpa rossa e indossava un casco, il cui uso durante le manifestazioni è vietato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso