Polizia Turca Taksim 130616142901
REPRESSIONE 25 Dicembre Dic 2014 2026 25 dicembre 2014

Turchia, ferito a Gezi Park va in prigione

Mustafa Ali Tonbul, 17 anni, finì in coma per una granata. Sopravvissuto e condannato.

  • ...

Poliziotti turchi a Taksim, dopo lo sgombero di Gezi Park

Un 17enne turco, gravemente ferito dalla polizia durante le manifestazioni contro il governo del 2013, è stato condannato a tre mesi e 10 giorni di carcere per «resistenza» agli agenti.
Mustafa Ali Tonbul era stato colpito alla testa da una granata a Istanbul durante le proteste del maggio-giugno del 2013 in difesa di Gezi Park. È stato in coma per settimane e ha avuto diversi arresti cardiaci.
PARLA CON DIFFICOLTÀ. Per salvargli la vita i medici hanno dovuto toglierli grossi frammenti della sua scatola cranica, con la conseguenza che ora soffre di perdite di memoria e parla con difficoltà.
Il 25 dicembre 2014 un tribunale minorile lo ha condannato insieme con altri quattro ragazzi per un episodio avvenuto due settimane prima del suo ferimento a Smirne.
«NON HO PAURA DI LORO». «Cercano di spaventarci con questo tipo di sentenze, ma io non ho paura di loro», ha detto Mustafa al quotidiano Milliyet.
Nella repressione delle manifestazioni del 2013 morirono 8 persone, tra cui il 15enne Berkin Elvan, divenuto simbolo delle proteste contro le violenze della polizia.

Correlati

Potresti esserti perso