Polizia 140503144149
CRONACA 27 Dicembre Dic 2014 1700 27 dicembre 2014

Cocaina ad adolescenti in cambio di sesso: un arresto a Milano

In manette un 42enne che adescava minorenni in un parco e in alcune chat online.

  • ...

Un'auto della polizia.

Un uomo di 42 anni è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Milano per prostituzione minorile e spaccio di droga perché avrebbe ceduto dosi di cocaina e marijuana per mesi ad alcuni adolescenti adescati in un parco del capoluogo lombardo e in alcune chat on line. In particolare, i poliziotti della quarta sezione della Squadra mobile, coordinati dal procuratore aggiunto Pietro Forno e dal pm Christian Barilli, hanno accertato che due ragazzini di 16 e 17 anni, studenti delle scuole superiori e che vivono in famiglie senza difficoltà economiche, avrebbero avuto rapporti sessuali con l'uomo, residente nell'hinterland milanese e responsabile vendite in una concessionaria di auto, in cambio di droga.
Sono in corso indagini per accertare se l'uomo abbia avuto rapporti anche con un 14enne e con altri adolescenti.
ARRESTO ESEGUITO ALLA VIGILIA DI NATALE. In sostanza, stando alle indagini, gli adolescenti accettavano di compiere atti sessuali con l'uomo, spesso nella sua macchina, per pagarsi la cocaina che assumevano di frequente. L'arresto è stato eseguito lo scorso 24 dicembre e l'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata firmata dal gip di Milano Chiara Valori.
INDAGINI SCATTATE ALLA FINE DI NOVEMBRE. Le indagini sono scattate a fine novembre, dopo che alcuni genitori avevano notato comportamenti strani dei loro figli soprattutto legati all'utilizzo di cocaina. L'uomo arrestato, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, sarebbe entrato in contatto con i ragazzini lo scorso settembre. I primi approcci sarebbero avvenuti in un parco di Milano e poi l'uomo, incensurato e che vive nell'hinterland milanese assieme ai suoi genitori, avrebbe continuato a contattare i ragazzi utilizzando le più note chat online.
Gli adolescenti, inoltre, avrebbero segnalato anche tramite 'passaparola' ad altri coetanei che l'uomo, che fa uso di cocaina, procurava la droga in cambio di sesso. Come hanno spiegato gli investigatori, i ragazzi, tutti di buona famiglia, erano in sostanza disposti a 'vendersi' per riuscire ad avere la droga ogni volta che volevano e senza dover pagare in denaro.

Correlati

Potresti esserti perso