Polizia 141127082547
VIOLENZA 27 Dicembre Dic 2014 1415 27 dicembre 2014

Torino, anziana uccisa in casa: arrestato giovane rom

Mihaita Stanescu ha confessato l'omicidio della pensionata Margherita Crivello. Salvini: «Uccisa da un rom. Che strano».

  • ...

Un'auto della polizia.

Sembrava un incidente domestico e invece si è rivelato un omicidio per rapina dal magro bottino: 15 euro e un telefono cellulare. È morta così Margherita Crivello, pensionata torinese di 77 anni, ritrovata agonizzante lo scorso 17 dicembre sulla porta di casa, nell'ingresso del proprio alloggio in corso Re Umberto. Uccisa da un 18enne di etnia rom, Mihaita Stanescu, che è stato arrestato sabato 27 dicembre.
IL BICCHIERE ROTTO CON LE IMPRONTE. In un primo momento, gli investigatori avevano pensato a una caduta accidentale dell'anziana, ma l'ipotesi è naufragata dopo le prime analisi sul corpo della vittima. Una frattura alla mascella li ha insospettiti e li ha spinti a fare un sopralluogo nell'appartamento. All'interno sono stati ritrovati i cocci di un bicchiere, con le impronte digitali di un uomo.
KILLER INCASTRATO COL CELLULARE RUBATO. Nella stessa giornata è stata ritrovata la borsetta della vittima, nascosta nei bagni di un bar del centro di Torino. Mancava il telefonino, intercettato poco dopo dalla polizia. L'assassino, in questo modo, è stato incastrato.
Il numero era stato messo sotto controllo ed è bastato accenderlo per mettere la sua firma su quel delitto. Dopo l'arresto ha subito confessato, sostenendo però di aver soltanto spinto l'anziana.
«Era viva quando sono andato via», ha spiegato il 18enne di origini romene.
Risolutiva per le indagini anche un'impronta digitale, lasciata su un bicchiere dal ragazzo che a casa della donna, dopo averle strappato il borsello portato appeso al collo facendola cadere, aveva bevuto dell'acqua. «Mi ha chiesto di aiutarla a portare le borse della spesa, davanti a casa c'erano alcuni scalini e lei aveva difficoltà ad affrontarli», ha sostenuto il giovane durante la confessione resa agli inquirenti.
Si sarebbe offerto di aiutarla a portare le buste della spesa, quindi avrebbe chiesto un bicchiere d'acqua prima di sottrarle la borsa. Il giovane è un nomade senza fissa dimora, in Italia da appena sei mesi. Già noto alle forze dell'ordine per aver commesso un furto di rame, è accusato di rapina e omicidio pluriaggravati.
SALVINI: «UCCISA DA UN ROM. CHE STRANO». Il caso ha poi subito accesso polemiche politiche. «A Torino pensionata aggredita e uccisa per un furto da 15 euro. Il colpevole è stato preso, è un giovane di 18 anni. Un Rom. Che strano», ha scritto su Twitter il segretario federale del Carroccio, Matteo Salvini, mentre il segretario piemontese del Carroccio, Roberto Cota, ha chiesto lo sgombero immediato dei campi Rom.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso