NEW YORK 27 Dicembre Dic 2014 1725 27 dicembre 2014

Usa, De Blasio contestato ai funerali dell'agente ucciso

Alle esequie di Rafael Ramos, ucciso per vendetta a Brooklyn, migliaia di poliziotti. Clamorosa protesta di un gruppo contro il sindaco. Foto.

  • ...

Il sindaco di New York Bill de Blasio e il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden hanno preso parte ai funerali di Rafael Ramos, uno dei due agenti di polizia uccisi il 20 dicembre a Brooklyn da un giovane afroamericano, Ishmael Brinsley, che in questo modo ha voluto vendicare gli omicidi di Michael Brown e Eric Garner prima di togliersi la vita. Migliaia di poliziotti provenienti da tutti gli Stati Uniti hanno riempito le strade fuori dalla chiesa di New York (foto).
«So che parlo per l'intera nazione quando dico che il nostro cuore soffre per voi», ha detto Biden, che ha anche reso omaggio al Dipartimento di polizia della città, affermando che è probabilmente «il migliore al mondo». Un'affermazione ripetuta due volte, a cui è seguito un lungo applauso all'interno e all'esterno della chiesa.
UN GRUPPO DI POLIZIOTTI GIRA LE SPALLE AI MAXISCHERMI. Dopo Biden è stata la volta di Bill Blasio: «La città ha perso un eroe», ha detto il primo cittadino di New York. Ma durante il suo discorso, fuori dalla chiesa, alcuni agenti hanno voltato le spalle ai maxischermi che diffondevano le sue parole. Un altro gesto di protesta, dopo quelli analoghi seguiti nei giorni scorsi alle dichiarazioni del sindaco, che aveva denunciato le brutalità della polizia nei confronti dei neri americani.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso