Soldato Isaf 140104081538
ESTERI 28 Dicembre Dic 2014 0932 28 dicembre 2014

Afghanistan, la missione Isaf si chiude dopo 13 anni

Cerimonia di addio del contingente militare. Dal 2011 morti 3.845 soldati.

  • ...

Afganistan: un soldato Isaf in missione.

La forza Nato in Afghanistan (Isaf) darà l'addio al paese oggi nel corso di una cerimonia, dopo 13 anni di guerra e senza che la guerriglia talebana sia cessata. I dettagli della cerimonia non sono stati ancora resi noti per il rischio di attacchi.
L'1 gennaio 2015, la missione 'Sostegno risoluto' (Resolute Support) della Nato, per la formazione dell'esercito afghano, prenderà il posto della missione di combattimento Isaf, che ha perso 3.485 soldati dal 2001.
RIMANGONO 12.500 SOLDATI. L'Isaf è arrivata ad avere 130 mila militari da una cinquantina di paesi nel 2011, anno di maggior impegno. Circa 12.500 militari resteranno in Afghanistan con Supporto risoluto per aiutare le forze di sicurezza afghane, che contano 350.000 unità.
Per la cerimonia è stata prevista la guida del generale americano John Campbell, comandante dell'Isaf, nel quartier generale fortificato di Kabul.
CAMPBELL: «ORA NUOVA FASE». «Per l'Afghanistan comincia una nuova fase in cui la Nato e le forze di sicurezza afghane (Ansf) lavoreranno insieme per un futuro migliore», ha dichiarato Campbell, durante una cerimonia a Kabul per segnare la fine della missione.
In un messaggio rilanciato dalla Nato via Twitter il militare ha assicurato che «con la nuova missione Resolute Support non vi sarà mai più un ritorno ai giorni bui del passato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso