Maltempo Neve 141229150908
METEO 29 Dicembre Dic 2014 1510 29 dicembre 2014

Maltempo, Centro Sud nella morsa del gelo

Neve in Molise, Lazio, Abruzzo. Raffiche di vento in Toscana. Temperature fino a dieci gradi sotto zero.

  • ...

Neve e temperature sottozero all'Abetone (Pistoia).

Gli ultimi giorni dell'anno all'insegna del gelo e del maltempo al Centro Sud.
Tutto il Molise sotto la neve e il freddo, dove nevica anche a quote basse dalla serata del 28 dicembre e le temperature sono sotto zero. Le precipitazioni più abbondanti sui monti dell'alto Molise, in provincia di Isernia: quaranta centimetri a Capracotta, 30 ad Agnone. Tanta neve, dopo giorni di attesa tra gli appassionati degli sport invernali, anche a Campitello Matese.
IN MOLISE 30 CENTIMETRI. Nella stazione sciistica della provincia di Campobasso il manto ha raggiunto i 30 centimetri e il 28 dicembre è stato aperto per la prima volta in questa stagione uno degli impianti bassi. Nevica anche a Campobasso, nel capoluogo (quattro gradi sotto zero nella notte) per ora solo qualche centimetro e non si registrano particolari disagi. In molti paesi della provincia sono entrati in azione i mezzi spartineve, qualche difficoltà nella circolazione soprattutto nelle strade di campagna ad alta quota. Le previsioni annunciano nevicate in particolare dal 30 diecmbre e fino a Capodanno con temperature che in regione scenderanno ancora.
NEVE E GELO IN ABRUZZO. Neve e freddo anche in Abruzzo, dove la situazione è al momento sotto controllo per quanto riguarda la circolazione su strade ed autostrade: è Lanciano la città più colpita dalla nevicata della notte, con il manto bianco che va dai 30 centimetri del centro cittadino ai 50 della parte più alta in località Marcianese. Le temperature oscillano tra i sette gradi sotto lo zero registrati all'Aquila e un grado sopra lo zero a Pescara. In Val di Sangro Atessa ha circa 25 centimetri di neve mentre, mentre nel Medio Sangro la coltre arriva a quasi 40 centimetri. Meno preoccupante la situazione è nell'Aventino, nell'area di Casoli, dove ci sono scarsi dieci centimetri di neve. Imbiancate nella notte anche Teramo e Chieti, con almeno dieci centimetri di neve caduti. La circolazione stradale non desta particolare problematiche se non nelle strade secondarie. A Lanciano tre camion sono rimasti bloccati sulla variante nei pressi di due centri commerciali, mentre altri camion sono fermi nell'area di confine tra Ateleta e S.Angelo del Pesco.
MENO DIECI GRADI IN CIOCIARIA. Gelo nella notte anche nelle località montane del nord Ciociaria con il termometro finito nettamente sotto lo zero. A Campocatino si è arrivati fino - 10 e anche stamattina la temperatura è da freezer con -8. Nella località sciistica ci sono forte raffiche di vento e i mezzi spazzaneve sono impegnati per pulire la strada che porta alla stazione sciistica.
NEVE ANCHE SUL GRAN SASSO. La neve è arrivata anche sul Gran Sasso, con temperature a -13 ma, a causa del maltempo, gli sciatori e gli appassionati di montagna dovranno attendere ancora un po', verosimilmente il 2015, perché gli impianti possano essere aperti al pubblico. Lo ha annunciato il direttore degli impianti, Marco Cordeschi, aggiungendo che «in quota sta imperversando la bufera» e che, di conseguenza, «per il momento la funivia rimarrà chiusa». «Stamattina - ha spiegato - la temperatura ha sfiorato i -13 gradi, mentre i venti forti provenienti da Nord-Ovest stanno raggiungendo anche picchi di 100 chilometri orari, rendendo praticamente impossibile l'apertura. Se tra stanotte e domani nevica per Capodanno apriremo gli impianti sia di Campo Imperatore che di Prati di Tivo».
RAFFICHE DI VENTO IN TOSCANA. Forte vento e tormenta di neve in Casentino, nella provincia di Arezzo. Ad essere colpite nella notte, le zone tra Badia Prataglia e Chiusi della Verna, in particolar modo la Valle Santa. Le raffiche di vento, che hanno provocato apprensione e paura nella popolazione, hanno sradicato rami dagli alberi e danneggiato lampioni della pubblica illuminazione. In mattinata la situazione è tornata sotto controllo, anche se è è stato necessario l'intervento di uno spalaneve per liberare le strade secondarie che conducono a piccoli centri abitati, o case isolate. Sempre ieri sera intervento dei vigili del fuoco anche a Camaldoli e Pratovecchio per auto rimaste intrappolate nella neve.
COLLEGAMENTI INTERROTTI CON LE TREMITI. Sono stati interrotti i collegamenti via mare tra il porto di Termoli e le Isole Tremiti (Foggia). La motonave merci e passeggeri 'Isola di Capraia' è rimasta in porto a causa delle avverse condizioni meteo-marine. La Capitaneria di Porto di Termoli ha emesso un avviso di burrasca valido fino alla serata del 30 dicembre. Il bollettino prevede mare in burrasca con venti di nord-ovest a forza 9. I pescherecci della flottiglia molisana sono rimasti in porto rinforzando gli ormeggi mentre sono state registrate mareggiate sul lungomare nord di Termoli. Diversi gli interventi dei Vigili del fuoco per alberi e rami caduti sulla sede stradale e causa del vento forte, tegole e vetri pericolanti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso