ESTERI 29 Dicembre Dic 2014 1300 29 dicembre 2014

Nathan e Laura Whitfield, i genitori nani con un figlio normale

Per i medici il piccolo non aveva speranze. Ma quando è nato i dottori hanno constatato che era sano. Foto.

  • ...

Una storia vera con tanto di lieto fine. Dopo mesi vissuti nell'ansia e nel terrore, Nathan e Laura Whitfield, affetti da nanismo, possono tirare un sospiro di sollievo: il loro bimbo è sano e soprattutto 'normale'.
Come raccontato il 28 dicembre dal tabloid britannico Daily mail, i due attori teatrali (35 anni lui e 24 lei) si sono conosciuti in occasione dello spettacolo Biancaneve ed è stato subito colpo di fulmine.
Fidanzati ufficialmente a marzo 2013, Laura è rimasta incinta ad aprile nonostante la coppia non stesse cercando un bimbo.
IL MURO DEI MEDICI. I primi mesi di gravidanza sono stati molto complicati. Prima di tutto perché per i medici il corpo di Laura non era in grado di ospitare al suo interno una nuova vita. Inoltre, stando sempre all'opinione degli specialisti, il figlio sarebbe morto pochi giorni dopo essere venuto al mondo.
Qualora poi il suo cuore avesse resistito più a lungo del previsto, il piccolo sarebbe stato nano come i suoi genitori.
LA PAURA DELL'ABORTO. Insomma, per i dottori l'unica strada che la coppia poteva (e doveva) percorrere era quella di interrompere la gravidanza.
Ma Laura ha deciso invece di ascoltare il suo cuore e non i consigli dei medici.
Mamma e papà hanno così guardato al futuro e vissuto nove mesi con amore, gioia e felicità.
E per loro fortuna quando Nathan è nato, i dottori hanno potuto constatare che il piccolo era assolutamente sano.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso