TRAGEDIA 30 Dicembre Dic 2014 1145 30 dicembre 2014

Aereo malese scomparso, ritrovati i cadaveri dei passeggeri

Rinvenuti almeno 40 corpi e pezzi del volo scomparso. Lo strazio dei familiari. Foto.

  • ...

Il giallo dell'Air Asia è diventato un incubo.
A 48 ore di distanza dalla scomparsa dell'aereo malese dai radar, le autorità indonesiane hanno infatti reso noto di aver rinvenuto nel mar di Giava più di 40 corpi dei passeggeri del volo AirAsia disperso domenica 28 dicembre tra Giava e Singapore con 162 persone a bordo (guarda le foto), facendo scemare del tutto le chance di recuperare qualche sopravvissuto. Lo ha reso noto un portavoce della Marina indonesiana, specificando che il numero dei cadaveri ritrovati aumenta. Nessuno dei corpi, trovati a circa 10 chilometri da dove l'aereo ha perso il contatto radar, indossava il giubbotto di salvataggio. Secondo quanto emerso, un aereo dell'aviazione indonesiana ha anche avvistato un'ombra nel mare, e ha fatto pensare che l'Airbus A320 si trovi sul fondale.
CAUSE DELL'INCIDENTE ANCORA OSCURE. Restano però da chiarire le cause della tragedia: l'aereo, almeno dalle prime indicazioni, sembrerebbe essersi schiantato in mare intero, ovvero senza essere esploso in aria. Elmento che potrebbe facilitare il recupero delle scatole nere per cercare di capire cosa è accaduto negli ultimi minuti prima che venissero persi i contatti con il volo.
Una seconda nave americana è partita verso l'area per aiutare le squadre di ricercatori già all'opera. Il maltempo sembra il principale imputato dell'incidente. Poco prima di perdere il contatto, i piloti dell'Air Asia 8501 avevano deviato di 11,2 chilometri dalla rotta stabilita e avevano chiesto l'autorizzazione ad aumentare l'altitudine. Ma l'altezza richiesta dai piloti era stata negata in un primo momento in quanto altri velivoli vi stavano viaggiando.
UN ALTRO VELIVOLO FUORI PISTA. «Sono dispiaciuto per l'incidente. Mi auguro che le famiglie possano restare forti di fronte a questa tragedia», ha affermato il presidente dell'Indonesia, Joko Widodo. Ma i problemi per Air Asia non sono finiti: il 30 dicembre un altro dei suoi aerei è finito fuori pista in fase di atterraggio a Kalibo, nelle Filippine. I 159 passeggeri sono stati evacuati tramite gli scivoli d'emergenza, senza riportare danni.

RICERCHE IN UNA ZONA PIÙ ESTESA. Le autorità hanno iniziato a scandagliare anche le aree intorno alle isole più piccole e lungo le coste del Borneo indonesiano dove sta arrivando anche una nave americana per aiutare nelle ricerche. «Per il momento, possiamo confermare che si tratta dell'aereo dell'Air Asia e il ministro dei Trasporti partirà a breve per Pangkalan Bun», nella zona dove sono stati ritrovati i detriti del velivolo scomparso, ha reso noto il direttore generale dell'aviazione civile indonesiana Djoko Murjatmodjo. I rottami, ha aggiunto, si trovano a 160 km a sud ovest di Pangkalan Bun, nell'isola di Borneo.

AIR ASIA, CONDOGLIANZE ALLE FAMIGLIE. L'amministratore delegato della Air Asia, Tony Fernandes, ha espresso in un tweet le condoglianze alle famiglie dei 162 passeggeri del volo QZ8501 scomparso domenica: «Le parole», ha scritto, «non possono esprimere il mio dolore». Lo ha riferito la Cnn.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso